Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, quattromila multe per sosta vietata e accesso nella Ztl

  • a
  • a
  • a

Dodici mesi di attività del corpo di polizia municipale di Città di Castello tra settemila controlli in fiere e mercati, quattromila multe per divieto di sosta e accesso improprio nella Ztl, 757 punti decurtati dalle patenti degli automobilisti, 427 infrazioni rilevate con il Telelaser. Sono solo alcuni dei numeri dei vigili urbani tifernati relativi all’anno 2021. Va ricordato che dalla fine del mese di settembre sono stati assunti tre nuovi addetti e pertanto al 31 dicembre gli operatori a disposizione del comando della polizia municipale, diretto dal comandante Joselito Orlando e dal suo vice, Graziano Fiorucci, sono 22 unità. Le pratiche complessive assegnate sono state 3.517, gli accertamenti anagrafici effettuati sulle residenze sono stati 1.900, mentre 202 le ordinanze emesse, 1.748 le autorizzazioni rilasciate (relative a transito/sosta dei veicoli nella Ztl, permessi per disabili e occupazioni temporanee di suolo pubblico), 26 le richieste di accesso per fini investigativi da parte delle forze dell’ordine alle immagini fornite dal sistema comunale di videosorveglianza.

 

 

Anche per l’anno 2021 l’emergenza sanitaria da Covid ha richiesto al personale del comando l’espletamento di 69 servizi di ordine pubblico, svolti in sinergia con le forze dell’ordine locali, che hanno portato all’accertamento di quattro violazioni. L’attività mirata alla verifica e controllo del rispetto delle disposizioni in materia di traffico e sosta, in particolare nella Ztl, ha contribuito all’accertamento di oltre 4 mila violazioni, mentre complessivamente i servizi di controllo di polizia stradale sono stati 164 per circa 2.300 veicoli fermati e controllati, riscontando tra le principali irregolarità, 30 infrazioni per mancato uso delle cinture di sicurezza, nove per guida con telefonino, 36 per mancata precedenza, 55 per velocità pericolosa, 4 per guida in stato di ebbrezza.

 

 

L’utilizzo del Telelaser in dotazione ha consentito l’accertamento di 427 infrazioni (a fronte di n. 474 nel 2020) per superamento dei limiti di velocità consentiti. L’attività di controllo a mezzo dell’apparecchiatura del Targa System ha invece registrato 290 infrazioni per omessa revisione (nel 2020 erano state n. 194) e 86 violazioni per mancata copertura assicurativa, 8 documenti di guida ritirati (di cui 5 patenti), 5 fermi amministrativi, 24 sequestri amministrativi eseguiti e 757 punti dalla patente complessivamente decurtati.