Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Don Matteo, a Spoleto nuove riprese a inizio febbraio

Filippo Partenzi
  • a
  • a
  • a

Cresce l’attesa a Spoleto per rivedere da vicino il cast di Don Matteo 13. La produzione della fiction tornerà in centro storico nei primi giorni di febbraio (la data non è stata ancora confermata dagli addetti ai lavori) per registrare ancora qualche scena e girare del materiale promozionale in vista della messa in onda della nuova stagione sul canale ammiraglia della tv di Stato. Il debutto, come noto, avverrà il 10 marzo su Rai 1 per un totale di 10 appuntamenti televisivi in prima serata.

 

 

Una boccata d’ossigeno quindi per le strutture ricettive spoletine, che confidano molto nel traino garantito dallo sceneggiato targato Lux Vide dopo aver vissuto un Natale e un Capodanno con poche prenotazioni e tanta amarezza a causa degli effetti dell’emergenza pandemica che ha scoraggiato numerosi turisti.  A Spoleto si rivedrà anche Raoul Bova, che a partire dal quinto episodio prenderà il posto di Terence Hill nel ruolo di protagonista della fiction: in merito alle modalità narrative attraverso le quali avverrà il cambio c’è massimo riserbo, tuttavia Hill ha spiegato che il suo personaggio, dopo più di 250 episodi e oltre 20 anni dalla messa in onda della prima puntata, “semplicemente scomparirà: non ci saranno lacrime e abbracci”. Un passaggio, questo, molto atteso dagli amanti della serie abituati a vedere Don Matteo in sella alla sua bicicletta con il piccolo mistero sta tenendo sulle spine i tanti fan della fiction, curiosi di vedere in che modo si comporterà in scena Bova.

 

 

Con lui entrerà nel cast pure Giancarlo Magalli il quale, lunedì 17 gennaio, ha iniziato a girare le prime scene che lo riguardano. “Inizia per me una nuova avventura - ha scritto sui propri profili social - un’altra di quelle cose che rendono il mio lavoro sempre nuovo (almeno da qualche tempo) e sempre entusiasmante. Inizio le riprese della nuova serie di Don Matteo, in cui interpreterò il ruolo del vescovo, amico e confidente del nuovo sacerdote che prenderà il posto di Don Matteo di Terence Hill: Raoul Bova. Il mio personaggio è molto bello, saggio e umano, e spero di interpretarlo bene. Con Raoul siamo amici e ci conosciamo da tanti anni, da quando doppiammo assieme Hercules della Disney, lui prestando la voce a Ercole e io a Filottete. Siamo molto felici di ritrovarci e di lavorare di nuovo assieme”.