Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Umbria, salgono a 67 le classi in isolamento nelle scuole: quintuplicate in quattro giorni

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Sono quasi quintuplicate le classi in isolamento in Umbria nel giro di quattro giorni. 
Stando ai dati raccolti dalla rete regionale che monitora il contagio nelle scuole, ieri erano 67 le classi in isolamento e 98 in attenzione. Il 14 gennaio - data dell’ultimo dato pubblicato in queste pagine - erano invece 14 le classi isolate. Più 37 in attenzione: che restano cioè in presenza ma sono sottoposte a sorveglianza attiva con tampone subito e dopo cinque giorni. Alla luce del fatto che in mezzo ci sono anche i giorni di sabato e domenica, con le scuole chiuse, il dato diventa ancor più rilevante.
Nonostante l’incidenza del contagio nel complesso sia in calo in Umbria e diminuisca anche il numero degli attualmente positivi - tanto che la regione resta in zona bianca - le regole di isolamento soprattutto nelle scuole dell’infanzia e nelle elementari sta facendo aumentare le classi in isolamento. Con valori esponenziali. 


I numeri di ieri sono più eloquenti se paragonati al dato di giovedì scorso, quando le classi in isolameto erano giusto 5 e 18 quelle in attenzione. 
Infanzia ed elementari, si diceva: delle 67 classi isolate alla data di ieri 37 erano proprio delle scuole da 0 a 6 anni, 21 delle primarie, due nelle medie, due delle superiori, tre di istituti onnicomprensivi e due conteggiate per contagi avvenuti negli scuolabus. A livello territoriale, sempre in base alla stima aggiornata alla data di ieri, 18 sono le classi isolate a Perugia, due a Corciano, otto ad Assisi, nove a Bastia Umbra, due a Gubbio, una a Gualdo Tadino, nove a Terni, tre a Città di Castello, una a Giano dell’Umbria, cinque ad Amelia, due a Marsciano, due a Torgiano, uno a testa a San Giustino, Arrone, Attigliano e Otricoli. 
Intanto ieri sono tornai in classe gli studenti di Spoleto, Arrone, Calvi dell’Umbria, Campello sul Clitunno e Guardea, i comuni che avevano rinviato di una settimana la riapertura in presenza. Le regole per l’isolamento applicate in questa fase a livello nazionale fanno automaticamente scattare più quarantene alle materne e alle primarie. Per le scuole dell’infanzia con un solo caso positivo ci sono 10 giorni di sospensione. Alle primarie con un positivo nella classe è prevista la sorveglianza con test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività. Il tampone si deve ripetere dopo cinque giorni. Se i casi positivi sono due, dad per 10 giorni.

Per medie e superiori fino a due casi di positività nella classe si applica l'autosorveglianza con l'utilizzo di mascherine Ffp2 e con didattica in presenza. Con tre casi di positività chi non ha concluso il ciclo vaccinale primario da meno di 120 giorni o non è guarito da meno di 120 giorni (senza terza dose)va in dad per dieci giorni. Chi ha concluso il ciclo vaccinale o è guarito da meno di 4 mesi va in autosorveglianza con Ffp2. Con almeno quattro casi di positivi, infine, dad per tutti per dieci giorni.