Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marsciano, allarme furti. Il sindaco: “Segnalate le persone sospette”

Massimo Fraolo 
  • a
  • a
  • a

Dopo l’ultimo tentativo di furto nel marscianese, segnalato nella frazione di San Biagio della Valle, c’è preoccupazione tra i cittadini e si continua a parlare di sicurezza. L’ondata di episodi registrati a Marsciano negli ultimi tre mesi del 2021 è stata per certi versi senza precedenti. Anche a cavallo tra la fine del 2016 e i primi mesi del 2017, il territorio era stato colpito da numerosi episodi criminosi a distanza di poche settimane, avvenuti principalmente all’interno di abitazioni private. In quella fase ad essere presa di mira era stata in particolare l’area residenziale a ridosso degli impianti sportivi, non lontano dal centro cittadino.

 

 

La maggior parte dei furti registrati invece nei mesi scorsi sono avvenuti nelle frazioni. Papiano è stata la più colpita nel periodo di ottobre, insieme a Schiavo. Ma anche l’area della zona nord del Comune ha fatto registrare numerosi casi. Prima del tentato colpo a San Biagio, dove il proprietario è riuscito a sventare il furto mettendo in fuga i ladri prima che riuscissero ad entrare nell’abitazione, ce n’è stato un altro, andato in porto, nella frazione di Spina, dove i ladri sono entrati all’interno di una casa privata, salendo sul terrazzo e forzando la finestra, dopo che la proprietaria era uscita per portare a spasso il proprio cane. Nel giorno di Natale sono stati ben cinque, a distanza di poche ore, i furti all’interno di alcune abitazioni. Uno di questi, non riuscito, è stato anche ripreso dalle telecamere di videosorveglianza privata di una casa, che mostrano i malviventi allontanarsi. Episodi tutti avvenuti nella notte che ha preceduto il Natale e nello stesso pomeriggio del 25 dicembre, tra il quartiere marscianese di Ammeto e il comune di Fratta Todina. 

 

 


E proprio il sindaco di Fratta Todina, Gianluca Coata ha lanciato ieri un appello. “Siamo di fronte ad una recrudescenza dei furti nel nostro territorio comunale – ha detto il primo cittadino – già da diversi giorni, maggiormente intensificati prima delle festività e che hanno ripreso proprio in questo periodo. Innanzi tutto voglio esprimere la mia vicinanza e dell'amministrazione a tutte le famiglie le cui abitazioni sono state depredate dai malviventi. La situazione rimane monitorata ai massimi livelli dalle forze dell'ordine del nostro comprensorio con cui ho eseguito una ricognizione dei fatti accaduti. Visto che queste persone si muovo a piedi per le campagne e all'imbrunire, al fine di aiutare le forze dell'ordine nella prevenzione e vigilanza, si chiede di fare attenzione ad autoveicoli e persone estranee che circolano nel nostro territorio ed eventualmente procedere alla segnalazione ai carabinieri”.