Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Amelia, commosso addio in chiesa alla maestra malata di Alzheimer uccisa dal marito. Funerali in forma privata

  • a
  • a
  • a

L'ultimo saluto ad Emanuela Rompietti è stato in forma privata. La tumulazione della donna 80enne malata di Alzheimer, uccisa dal marito, secondo gli inquirenti in un momento di disperazione, è avvenuta nella stretta cerchia familiare martedì 4 gennaio.

La celebrazione del funerale, in forma privata per l’emergenza Covid, si è svolta nella chiesa di San Massimiliano Kolbe, ad Amelia, parrocchia che si trova nelle vicinanze della villa di campagna in cui Emanuela Rompietti (nella foto) risiedeva da tempo col marito, l'80enne Roberto Pacifici, ex cardiologo dell'ospedale di Narni. Le persone che l'hanno conosciuta potranno così portarle un fiore al cimitero, per salutarla, per ricordarla come è sempre stata, una donna che amava il suo lavoro di maestra, che socializzava con tutte le persone con grande generosità ed empatia, forte verso le avversità e sempre pronta a dare una parola di sostegno a chiunque. La comunità di Amelia, dopo un forte momento di choc, piombato in città nel giorno di Natale, ha espresso soprattutto sui social network un ricordo sinceramente affettuoso alla maestra scomparsa. Molte persone hanno citato aneddoti sulla sua vita. E ci si interroga ora su quanto drammatico potesse essere il contesto in cui l'estremo gesto è maturato.

Saranno gli inquirenti a delinearne il quadro, dopo aver raccolto i dati del caso. Il marito è uscito dal carcere di vocabolo Sabbione e adesso si trova agli arresti domiciliari in una residenza per anziani dell'Amerino. Il pensionato, arrestato dai carabinieri della compagnia di Amelia, ha confessato l'omicidio e ha detto di aver sparato per mettere fine a una sofferenza che non sapeva più come fronteggiare. Dopo aver esploso due colpi di pistola contro la moglie, la notte di Natale, l'anziano era stato fermato dal figlio prima che potesse suicidarsi. L'anziana maestra lascia un grande vuoto in città dove era molto conosciuta e stimata: un punto di riferimento per intere generazioni di amerini.