Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, violenza sessuale: 27enne arrestato per il rapimento della ex fidanzata

Davide Pompei
  • a
  • a
  • a

A Orvieto, in provincia di Terni, un 27enne è stato arrestato per sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni ai danni della sua ex. Quest'ultima, una 24enne, se lo è trovato davanti mentre stava portando a passeggio il cane di un amico. Con la scusa di volerle consegnare il regalo di Natale, il giovane l'ha convinta a salire a bordo della sua auto e si è messo in marcia.

 

Durante il tragitto le ha ripetutamente chiesto di ricominciare la loro storia. Non si era, infatti, mai del tutto rassegnato e più volte aveva cercato di persuaderla a tornare insieme. Di fronte all'ennesimo rifiuto di lei, ferma rispetto a una decisione già presa, l'ex ha imboccato l'autostrada del Sole in direzione nord, impedendole così di scendere dal veicolo. Durante il viaggio, la ragazza è riuscita a inviare una chiamata a un suo amico che ha immediatamente allertato i carabinieri che, a loro volta, hanno informato il Centro operativo della polizia stradale di Fiano Romano.

Il conducente dell'auto, ormai fuori di sé, si è quindi fermato in una piazzola lungo l’autostrada tentando di approcciare la ragazza che, tuttavia, si è opposta con forza e determinazione riuscendo nell’intento di farlo desistere. A quel punto, di fronte al rifiuto, il ragazzo l'ha malmenata brutalmente e ha ripreso il viaggio.

 

Attivati immediatamente i servizi di controllo sul tratto autostradale, le pattuglie della polizia stradale di Orvieto lo hanno intercettato ponendo fine a quell'incubo. Appena scesa dall'auto la 24enne si è gettata tra le braccia dei poliziotti, nella più totale disperazione. Agli agenti non è sfuggito lo sguardo di evidente sollievo della giovane, unito al tremore di tutto il corpo dovuto verosimilmente alla condizione di terrore che stava vivendo. Entrambi sono stati accompagnati negli uffici della polstrada per accertare quanto avvenuto, con il coordinamento della procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni.

È qui che la vittima, alla quale successivamente sono state assicurate tutte le cure necessarie, ha sporto denuncia raccontando i particolari del suo sequestro e confermando di aver avuto, in passato, una relazione con quella persona che, però, aveva interrotto.