Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, turismo: ottomila card per visitare musei e monumenti vendute in cinque mesi

Davide Pompei
  • a
  • a
  • a

Quattro nuove card tematiche, un'app e un accordo di co-marketing con Trenitalia per promuovere la città di Orvieto, in provincia di Terni. Così Orvieto Carta Unica, la card che consente l'accesso a monumenti e musei della città, continua a crescere.

Numeri e progetti per il futuro sono stati illustrati dal presidente dell'omonima associazione, Gianluca Polegri, dal sindaco, Roberta Tardani, e dalla direttrice di Trenitalia Umbria, Amelia Italiano. Da luglio a dicembre 2021, ovvero da quando sono state riaperte le vendite di Carta Unica e attivato il nuovo servizio di ticketing online, sono state vendute circa 8 mila carte, di cui 700 online, un numero superiore alle 6.500 registrate nel 2020 e tornato ai livelli dello stesso periodo del 2019 che si chiuse complessivamente con circa 14 mila tessere vendute in un anno.

 

Dal primo marzo saranno realizzate quattro carte tematiche al prezzo intero di 14 euro e ridotto di 10 euro.

Si tratta di “Etruschi”, che comprende l’accesso al Museo Faina, alla necropoli del Crocifisso del Tufo, al Museo archeologico nazionale e ad Orvieto Underground. “Medioevo” con Duomo, Museo Modo, pozzo di San Patrizio e torre del Moro. “Musei” con Modo, Museo Faina, Archeologico e Duomo. E “Sotterranei” con Orvieto Underground, pozzo di San Patrizio, pozzo della Cava e necropoli.

Sempre dal primo marzo sarà adeguato anche il prezzo della Carta Unica, fermo ormai da quando venne introdotto l’euro, che passerà da 20 a 25 euro per il biglietto intero e da 17 a 20 euro per il biglietto ridotto. E se nel 2021 sono state attivate convenzioni con BusItalia, Guardia di Finanza e Opera Romana Pellegrinaggi, dal 23 dicembre 2021 è attivo anche l'accordo con Trenitalia che prevede l’acquisto a prezzo ridotto della Carta Unica (17 euro invece di 20, oppure offerta prendi 4 e paghi 3) a chi utilizzerà i treni regionali per arrivare a Orvieto.

 

La città sarà promossa sul sito web di Trenitalia, nelle biglietterie self service e a bordo dei treni del circuito regionale e delle regioni limitrofe. “Grazie al nuovo consiglio - ha detto il sindaco - continua il percorso di valorizzazione e crescita di Carta Unica che come amministrazione comunale abbiamo fortemente voluto e accompagnato anche investendo direttamente nella digitalizzazione di quello che è a tutti gli effetti il principale prodotto turistico della città. Dopo il nuovo sito e la vendita online, il terzo obiettivo era ed è quello di ampliare e rendere ancora più efficace la rete di vendita”.