Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, torna l'appuntamento con il campionato del pampepato. Una giuria di esperti sceglierà il vincitore

  • a
  • a
  • a

Ritorna la gara del pampepato al Met: un modo per ritrovarsi e apprezzare la convivialità sotto le feste natalizie. Non c’è misura anti-Covid che tenga. Gli ingredienti del pampepato in questi giorni ritornano protagonisti a Terni. Noci, mandorle, uva candita, cioccolato, pepe, spezie vogliono stare insieme. E siccome a Terni non è Natale senza il pampepato, quest’anno riprende il tradizionale campionato del pampepato del Met. Lo storico locale di piazza Tacito organizza l'altrettanto storica gara che il 6 gennaio designerà il miglior pampepato di Terni, e quindi del mondo.

Si può partecipare come singoli, come famiglia oppure come gruppo di amici. “I pampepati di quest’anno lasceranno un sapore particolare non solo in bocca ai giurati che sceglieranno il migliore, ma anche in quelle dei ternani. Il pampepato infatti ha il gusto della convivialità che in questi anni - spiegano gli organizzatori del campionato - abbiamo rischiato di perdere e che ora abbiamo imparato ad apprezzare ancora di più. L’appello è dunque di ritrovarsi, seppur con prudenza, intorno al pampepato, ovvero all’anima della nostra città, un dolce antichissimo e modernissimo, proprio come è Terni".

I pampepati, per partecipare alla gara, devono essere consegnati al Met Bistrot di piazza Tacito entro il 5 gennaio, in numero di due per ogni concorrente. Come negli ultimi anni ci sarà una sorta di girone eliminatorio tra i pampepati di Marmore, dove si svolgerà una gara che darà il pass per la finalissima di Terni. Una giuria qualificata, la sera del 5 gennaio esaminerà e assaggerà i pampepati in gara sulla base di alcuni parametri prefissati, tra i quali la ricchezza degli elementi, l'aspetto esteriore, il profumo, l'aspetto al taglio, la concordanza alla ricetta tradizionale. Al vincitore, come sempre, il trofeo più ambito, da esibire per tutto l'anno come la vera e unica Coppa Davis del pampepato: la "cucchiara di legno" alla quale in ogni edizione viene apposta una targhetta con il nome del primo classificato.