Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, assembramenti e niente mascherine: chiusi tre locali

Fra. Mar.
  • a
  • a
  • a

Nel primo sabato dopo l’entrata in vigore delle regole per il green pass a Perugia scattano i sigilli per tre locali. Dovranno restare tutti chiusi per cinque giorni. Si tratta dio un afropub che si trova a Fontivegge, di un afromarket in via Campo di Marte e di un noto locale notturno di via Bartolo in centro a Perugia. In particolare, il primo ad essere stato sottoposto a controllo è stato l’afropub di via Fontivegge, già soggetto ad analoghi provvedimenti sempre a causa di assembramenti e feste abusive con persone che non rispettavano la distanza di sicurezza e non indossavano la mascherina. In questo caso sono intervenuti sia gli agenti della polizia locale alla guida del comandante, Nicoletta Caponi, che gli agenti della questura di Perugia.

 

Negli altri due interventi, avvenuti dopo le due di notte, i controlli sono stati effettuati esclusivamente dagli agenti della polizia locale di Perugia. In particolare gli agenti sono intervenuti in un noto locale di musica dal vivo di via Bartolo, riscontrando assembramenti di giovani senza mascherine. Di lì la multa e l’ordinanza di chiusura del locale. Stessa sorte è toccata all’afromarket di via Campo di Marte: al momento dell’intervento dei poliziotti c’erano troppe persone ed erano senza mascherina. Anche in questo caso è scattata la multa e la chiusura. Durante la nottata  gli agenti della polizia locale hanno anche controllato 88 green pass.

 

 

L’assessore alla sicurezza del Comune di Perugia, Luca Merli, nel ringraziare tutte le forze dell’ordine  esprime soddisfazione per la costanza dei controlli negli esercizi che operano nella zona di Fontivegge.