Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino, in Umbria record di dosi somministrate. Lieve aumento dei contagi tra gli studenti. Primi obblighi sulle mascherine

  • a
  • a
  • a

Anche in Umbria continua a ritmo elevato la campagna per la somministrazione delle terze dosi del vaccino anti Covid 19. Nella giornata di martedì 7 dicembre, è stato registrato un nuovo record. Ne sono state infatti somministrate ben 5.701. Di conseguenza, la percentuale degli umbri che hanno già ricevuto la dose booster sale al 17.94 per cento. È quanto emerge dai dati giornalieri sull'andamento della campagna vaccinale nel territorio della Regione che sono stati resi noti dallo stesso ente. Oltre 100.700 persone risultano invece prenotate per ricevere il vaccino nelle prossime settimane, quindi si prevede una vera e propria maratona, anche durante i giorni delle feste di Natale.

Resta stabile, invece, la situazione dei contagi nelle scuole umbre, con poche variazioni per quello che riguarda alunni positivi e classi in isolamento. Attualmente, mercoledì 8 dicembre, sono 71 gli alunni positivi, quattro in più rispetto a quelli registrati nell'ultima rilevazione, risalente a venerdì scorso. I cluster, ossia le classi con almeno due alunni positivi, sono invece 15, in calo di una unità. Le classi in isolamento sono 33, una in più rispetto al precedente bollettino. Di conseguenza, aumenta di poco il numero degli alunni in isolamento, che passa da 609 a 630. Sono infine 1.673 gli studenti in attenzione, ossia sottoposti a sorveglianza sanitaria e tampone antigenico senza quarantena.

I comuni di Bevagna e Nocera Umbra, tutti e due nel territorio della provincia di Perugia, sono stati i primi due della regione ha imporre l'obbligo di mascherine all'aperto nel periodo delle festività natalizie. Lo hanno deciso i sindaci Annarita Falscappa e Virginio Caparvi con rispettive ordinanze. A Bevagna l'obbligo sarà in vigore fino al 9 gennaio, dalle ore 10 alle 24, in tutte le vie e piazze pubbliche del centro storico. A Nocera Umbra resterà invece in vigore fino al giorno dell'Epifania