Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marsciano, vandali danneggiano parchi: il Comune chiede aiuto ai carabinieri

Massimo Fraolo
  • a
  • a
  • a

L’area verde in via Salvo D’Acquisto e il Parco Caponi ancora oggetto di atti vandalici. Sono solo gli ultimi episodi in ordine di tempo verificatisi a Marsciano, ma i danneggiamenti ad arredi e parchi nel territorio comunale si verificano da qualche mese con una certa frequenza. E si torna a parlare di videosorveglianza.

 

 

Un tema ricorrente anche in riferimento ai recenti episodi di criminalità, relativi a furti all’interno delle abitazioni ma anche ai danni di auto parcheggiate in luoghi pubblici. Nell’area verde di via Salvo D’Acquisto, non lontana dalla zona degli impianti sportivi, lo scorso novembre alcuni arredi in legno erano stati trovati divelti e gettati a terra. Tra questi anche dei giochi per i bambini. Episodio seguito pochi giorni dopo dall’ennesimo atto di inciviltà nel Parco Caponi, all’interno dell’area verde dove si trovano l’Orto terapeutico e il Giardino sensoriale della Fondazione Comunità Marscianese. Lì, per la seconda volta, una parte della staccionata in legno della scalinata di collegamento con piazza Marx è stata sradicata. La struttura era stata rimessa a nuovo solo un anno fa, proprio a seguito di danneggiamenti verificatisi a marzo 2020. Episodi gravi, che spesso vanificano i lavori che si stanno compiendo sul territorio proprio su queste aree.

 

 

L’ultima iniziativa è stata la piantumazione di alberi nello spazio vede a ridosso della pista ciclabile. Un intervento presentato in occasione della festa dell’albero e che prelude ad uno più ampio ed organico, con il quale l’amministrazione intende riqualificare l’intera area. Spiega l’assessore Francesca Borzacchiello: “Tra gli obiettivi di questi interventi nei parchi c’è anche quello di controllare lo stato dei giochi presenti. Molto spesso ci troviamo di fronte a giochi che per lo stato di cattiva manutenzione non sono più idonei in termini di sicurezza. Si tratta di giochi che hanno un costo elevato e questo comporta che la loro sostituzione non può essere immediata. Ma stiamo lavorando alla ricerca di fondi, sia da bilancio che tramite bandi, da destinare all’acquisto di nuovi elementi”. Tra i prossimi interventi nel programma di Umbra Servizi, azienda che cura la manutenzione del verde pubblico comunale, c’è ora proprio la sistemazione delle aree oggetto di atti vandalici. “Uno di questi – prosegue l’assessore – riguarderà il rifacimento di un tratto di staccionata nel parco Caponi, già riparato un anno fa e ora nuovamente distrutto. Abbiamo chiesto ai carabinieri di intensificare, per quanto possibile, la vigilanza notturna, ma abbiamo bisogno che tutta la comunità stigmatizzi tali comportamenti, gravi e dannosi”.