Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Umbria, 2.564 docenti e bidelli no vax a rischio sospensione. In 13.400 aspettano per fare la terza dose

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Restano 2.564 no vax tra i dipendenti della scuola in Umbria. In vista del 15 dicembre, giorno in cui entra in vigore l’obbligo vaccinale per docenti e personale Ata, nel cuore verde la quota di chi non ha effettuato neanche una dose di vaccino anticovid si attesta al 9% del totale. I dati sono forniti da Umbria digitale. Una parte di questi, soprattutto i precari, potrebbe aver cambiato lavoro. La platea di riferimento all’inizio dell’anno è di 28.400 persone. La terza dose è stata effettuata da 8 mila tra docenti, bidelli e amministrativi: coloro che potrebbero già farla e non l’hanno ancora effettuata sono 13.400.

La vaccinazione - come spiega Orizzonte scuola - con l’introduzione dell’obbligo, diventa requisito essenziale per lo svolgimento dell’attività lavorativa di tutto il personale della scuola. L’obbligo riguarda sia coloro che non si sono sottoposti ad alcuna dose di vaccino, sia coloro che hanno completato il ciclo e devono sottoporsi a terza dose di richiamo a cinque mesi dall’ultima iniezione. La mancata vaccinazione comporta la sospensione senza stipendio. Nessun licenziamento né multa.


Intanto crescono ancora le terze dosi in Umbria: 5.651 somministrate nelle ultime 24 ore monitorate (15,39% del totale), prime dosi a 479 e seconde dosi a 596. 
La Regione Umbria in questi giorni ha messo a punto una programmazione per aumentare l’offerta delle vaccinazioni anticovid fino al 31 dicembre. A partire da domani saranno aperte le agende con oltre 30 mila posti in aggiunta a quelli già disponibili per le prenotazioni. Oggi vaccine day per le terze dosi, ecco gli ultimi aggiornamenti sugli hub: Amelia e Norcia saranno aperti solo per oggi, Norcia e Cascia solo per domenica prossima (secondo vax day). Nell’Orvietano sarà aperto il punto vaccinale di Orvieto mentre rimarrà chiuso quello di Fabro. No si effettueranno vaccinazioni a Gualdo Tadino ma si vaccinerà in entrambe le giornate presso il punto vaccinale di Gubbio. Sul fronte contagio a fronte di 143 nuovi contagiati e 98 guariti, risultano 1.788 attuali positivi (+44) e un decesso. Si tratta di una donna di 67 anni, deceduta in terapia intensiva a Terni, non vaccinata. Calano i ricoverati, a quota 47 (-6) e le terapie intensive a 8 (-1). Processati 8.873 antigenici e 2.707 molecolari, con un tasso di positività che cresce all’1,23%. Il giorno precedente era all’1,4%, sabato scorso allo 0,95%. Sul fronte scuole il dato del contagio torna a crescere. Gli alunni positivi sono 67 al 3 dicembre, 40 in più rispetto al 30 novembre. In isolamento 32 classi, sette in più rispetto al precedente monitoraggio. I cluster passano da 6 a 16, il personale positivo cresce di un’unità arrivando a 9.