Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, rinnovato patto legalità: i delitti sono in calo dell'8%

  • a
  • a
  • a

Rinnovato il patto di legalità e prevenzione dei tentativi di infiltrazione criminale tra Comune di Perugia e Prefettura. A siglare la nuova intesa sono stati il sindaco Andrea Romizi e il prefetto Armando Gradone. Il prefetto ha fornito al sindaco e all’assessore comunale alla sicurezza, Luca Merli, i risultati di una indagine sull’andamento della criminalità nel territorio comunale. Dal confronto tra i primi dieci mesi dell’anno con 2019 e 2020, pur in attesa di dati consolidati per il 2021, emerge un quadro in sensibile miglioramento.

 

 

 

Nel periodo considerato, il totale dei delitti risulta in calo dell’8% rispetto all’anno scorso (si passa da 5.848 a 6.374). Ancor più netto il decremento rispetto al 2019, per cui si registrano fino al 31 ottobre 7.939 delitti. Consistente, in particolare, la diminuzione dei furti: rispetto al 2020 il decremento risulta di oltre il 22% (da 1.827 a 2.369). Rilevante è anche la diminuzione delle rapine: 54 nel 2021, rispetto ai 72 episodi del 2020 (-25%) e ai 78 del 2019. Segno meno anche per le truffe informatiche perpetrate quest’anno: dai 982 casi del 2019 e dagli oltre mille dell’anno scorso, si passa a 966. Anche i reati connessi agli stupefacenti, dopo un incremento fra 2019 e 2020, tornano a calare (-7 %).

 


“I dati confermano che l’attività svolta dalle forze dell’ordine è efficace – afferma l’amministrazione comunale -. Non possiamo non cogliere questi segnali positivi, anche se devono essere considerati un punto di partenza senza farci abbassare la guardia”.