Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, parto in contemporanea per due amiche: adesso i figli sono dieci

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Amiche per la pelle, 10 figli in totale e gli ultimi due nati nell’ospedale di Città di Castello lo stesso giorno, a distanza di venti minuti. Incredibile la storia che vede protagoniste Maria Giovanna e Laura. Per di più il giorno in cui il nosocomio tifernate è stato insignito di tre bollini rosa, riconoscimento che viene dato agli ospedali che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie che riguardano l’universo femminile. 

 

 

Mamme e amiche da tanto tempo, così come le rispettive famiglie, si sono ritrovate nella stessa stanza dell’ospedale di Città di Castello dove, a distanza di 20 minuti l’una dall’altra, hanno dato entrambe alla luce il loro quinto figlio, rispettivamente Francesco Mastriforti e Speranza Mori. Gioia allo stato puro anche per i papà, Paolo e Matteo.
Due famiglie extra large. Speranza è la quinta figlia di Matteo e Laura, è arrivata per la gioia delle sorelle Maria Luce, Gioia, Benedetta e Serena. Francesco, oltre al sorriso di papà Paolo e mamma Maria Giovanna, è arrivato a fare compagnia a Veronica, Federico, Lorenzo e Anna Letizia.
Laura e il marito Matteo sono di Piosina, frazione di 1000 abitanti salita alla ribalta della cronaca ad aprile 2020, in piena emergenza Covid, per il record di nascite: ben 43 negli ultimi cinque anni, in netta controtendenza con la situazione nazionale e regionale.

 

 

A dare la lieta notizia del quinto figlio di Laura e Maria Giovanna (quest’ultima della parrocchia di Madonna delle Grazie a Città di Castello) è stato don Giorgio Mariotti, che conosce da anni le due mamme, entrambe appartenenti al gruppo cristiano Equips Notre-Dame da lui seguito.
 Una notizia a dir poco singolare e da guinness dei primati, che don Giorgio Mariotti - celebre sacerdote hi-tech che ha ideato la benedizione di cellulari e tablet in occasione di San Biagio santo protettore della gola - ha annunciato sul profilo facebook della parrocchia di Piosina, di cui è titolare insieme a quelle di Lerchi, Astucci e Giove.