Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Super green pass, piano per i controlli in Umbria. Forze dell'ordine mobilitate: verifiche su bus, locali, ristoranti, palestre e piscine

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

In Umbria le riunioni operative, ovvero i comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza, dove si entrerà nello specifico dell’organizzazione dei controlli per i super green pass, si terranno stamattina, martedi 20 novembre. Ma dopo il vertice di lunedì, in cui i prefetti di Perugia e Terni hanno ascoltato le direttive impartite dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, gli interventi che dalla prossima prossima scatteranno , si stanno delineando. Innanzitutto, per quanto riguarda i trasporti, in cui avverrà uno dei due maggiori cambiamenti. Dopo le nuove regole infatti anche nei mezzi di trasporto locale non si potrà più entrare senza green pass (o tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti). Per questo tipo di controllo il Viminale ha dato mandato ai prefetti di coinvolgere nell’organizzazione le aziende di trasporto pubblico locale.

Il prefetto di Perugia, Armando Gradone, spiega: “All’incontro decideremo in maniera operativa come declinare da un punto di vista territoriale quello che ci è stato indicato. Insieme a tutte le forze dell’ordine metteremo in pratica un programma il più possibile performante per cercare di utilizzare tutte risorse umane che abbiamo a disposizione e orientarle nelle direzioni in cui dobbiamo porre maggiore attenzione. Le situazioni da controllare saranno molteplici, penso a locali, ristoranti, palestre, piscine, hotel, trasporti, quindi si tratta di articolare un piano di controllo che nelle prossime settimane diventerà una priorità per evitare che il Paese possa di nuovo tornare in situazioni di emergenza dovute alla pandemia”.

Non ci sarà personale aggiuntivo per effettuare le verifiche sui green pass e si procederà a campione, non essendo possibile fare diversamente, quindi in campo scenderanno ancora una volta tutte le forze dell’ordine con il costante apporto delle polizie locali. Le nuove regole scatteranno da lunedì prossimo, prima di quella data il ministro Lamorgese ha annunciato un altro vertice con tutti i prefetti.