Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, i ladri entrano in casa e ci sono anche i proprietari

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Ancora un fine settimana all’insegna dei furti in appartamento nella zona di Città di Castello. Due andati a segno e uno tentato. In quest’ultimo caso sarebbe stato il secondo in due anni. Con le stesse modalità. E’ successo a Cerbara, dove domenica sera 28 novembre intorno alle 20.30 due ladri, incuranti della presenza in casa dei proprietari, si sono introdotti nell’abitazione per poi darsi precipitosamente alla fuga, scappando da una finestra posta a due metri d’altezza. Il resto lo hanno fatto i campi circostanti e l’oscurità, fedele alleata in questo caso dei due topi di appartamento. Costretti a fuggire a mani vuote, perchè qualcuno si è alzato dalla cucina, dove era radunata la famiglia, per andare in un’altra stanza.

 

 

E la diretta interessata ha dato sfogo a tutta la rabbia, descrivendo il raid sui social: “Ore 20.30 sono ripassati a farci visita i ladri, nel mentre noi eravamo tutti in casa. Esattamente come due anni fa sono passati e hanno preso tutto. In quel caso c’era mio padre”. Stavolta invece niente bottino, ma solo come detto tanta rabbia: “Ora, quello che mi chiedo è perchè siano ancora in giro, e perchè in un periodo così difficile per tutti, in cui viviamo costantemente con il fiato sul collo, dobbiamo anche avere paura nel posto in cui ancora ci sentiamo a casa” commenta ancora la donna sui social. Indaga la polizia.

 

 

Doppio colpo nella zona sud e in entrambi i casi analogo il bottino: contanti e gioielli. Sull’episodio di San Secondo indaga sempre la polizia. Qui sabato sera i malviventi sono entrati in una casa approfittando della momentanea assenza dei proprietari. Indisturbati se ne sono andati con i pochi contanti trovati e i gioielli di famiglia. Il giorno dopo bis a Trestina, in un’abitazione vicina al centro vaccinale. Forzata la porta d’ingresso è stato un gioco da ragazzi rovistare ovunque e impossessarsi di soldi e gioielli.