Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il buongiorno del teatro Lyrick, stagione con sconti del 50% per gli under 25: ecco tutti gli spettacoli

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

Caffè e cornetti, inizia così il Buongiorno del Lyrick. Il teatro di Assisi, dopo quasi due anni, riprende l’attività e inaugura mercoledì 1 dicembre il nuovo cartellone proprio sotto il segno del risveglio sociale. Il tema è anche corredato da un manifesto realizzato da Greg (Claudio Gregori, di Lillo e Greg ndr). “L’immagine del risveglio non è riconducibile direttamente al teatro - premette Paolo Cardinali, direttore artistico del Lyrick - ma è un invito a tornare a condividere insieme colori ed emozioni di un palcoscenico che quest’anno vedrà l’alternarsi di spettacoli di prosa, danza e grandi nomi del musical”. Insomma un auspicio del tutto necessario soprattutto se si pensa che la stagione del teatro Lyrick aveva inizio “con 500 abbonamenti sottoscritti - ricorda Cardinali - e almeno 8-10 mila biglietti già venduti e oggi c’è poco di tutto questo”.

 

 

A dare impulso alla ripresa è intanto intervenuto il Comune di Assisi che ha disposto un budget tale da garantire agli under 25 uno sconto sui biglietti del 25%.
La nuova stagione del teatro Lyrick - che inizierà con lo spettacolo A riveder le stelle di Aldo Cazzullo e Piero Pelù - è stata presentata venerdì 26 novembre nei locali di Shinto a Perugia e oltre a Paolo Cardinali presenti anche il sindaco di Assisi, Stefania Proietti e l’assessore alla cultura, Veronica Cavallucci. Dopo l’apertura di sipario fissata per mercoledì si passa all’appuntamento dell’8 dicembre con Open di Daniel Ezralow. L’11 Omar Lambertini, accompagnato dall’Ensemble Simphony Orchestra diretta dal maestro Mario Neri, festeggerà al Lyrick i suoi primi venti anni di carriera con il grande concerto 20 anni con voi. Il 17 dicembre sarà la volta del Russian Classical Ballet con Il lago dei cigni. Sound gospel il 26 dicembre con Pastor Ron Gospel Show. L’anno nuovo si aspetta in platea con The best of musical, concert show interamente cantato dal vivo, che riunisce in un solo spettacolo il meglio delle più applaudite produzioni di musical. 

 

 

Ad aprire il 2022, il primo gennaio, sarà il Balletto di Milano con Lo Schiaccianoci. L’8 gennaio toccherà ad Andrea Scanzi con E ti vengo a cercare. Voli imprevedibili e ascese velocissime di Franco Battiato. Il Lyrick accoglierà Oblivion Rhapsody il 20. E il 26 gennaio Giò di Tonno, Vittorio Matteucci e Graziano Galatone saranno i protagonisti di Canzoni per sempre, da La Dolce Vita a Notre Dame de Paris, un concerto che raccoglie il meglio del musical e delle colonne sonore di tutti i tempi. 
L’8 e il 9 febbraio doppio appuntamento per Piccole Donne, musical di Broadway portato in Italia per la prima volta dalla Compagnia dell’Alba. Il 16 febbraio sarà la volta di una tappa del nuovo tour della Parson Dance di David Parsons. Per poi vedere il 18 febbraio Alice in Wonderland e le geometrie del sogno del Circus-Theatre Elysium. Il 19 febbraio al via Eleganzissima, di e con Drusilla Foer  accompagnata da Loris di Leo al pianoforte e Nico Gori al clarinetto e sax. Il 23 febbraio The Black Blues Brothers si cimenteranno in Let’s twist again! secondo, attesissimo show dei cinque acrobati kenioti reduci da un tour mondiale. A marzo calendario denso: il 3 va in scena Vlad Dracula, un’opera sospesa tra musical e prosa; l’8 si passa a Ci vuole orecchio. Elio canta e recita Enzo Jannacci per la regia e la drammaturgia di Giorgio Gallione. E ancora, il 12 marzo ci sarà la commedia Se devi dire una bugia dilla grossa per festeggiare i cento anni dalla nascita di Pietro Garinei. Si prosegue con Biagio Izzo in Tartassati dalle tasse e, infine, Beppe Barra in Non c’è niente da ridere. “Ma non finirà qui”. Promette Cardinali.