Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Umbria, restano 98.778 i no vax alla prova del super green pass

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Sono 98.778 gli umbri vaccinabili che non hanno aderito alla campagna di immunizzazione. Nemmeno con una dose. Si tratta del 12,5% del totale. Questi, al netto dei non vaccinabili per problemi di salute e di chi ha contratto il virus di recente, dal 6 dicembre con l’entrata in vigore del super green pass potranno uscire sostanzialmente solo per andare al lavoro e utilizzare bus e metro previo tampone negativo. Il dato è fornito da Umbria digitale ed è aggiornato a ieri. 


Intanto sul fronte contagio “la curva epidemica, come pure la media mobile a 7 giorni, in Umbria mostrano un trend in sostanziale stabilità rispetto alla settimana precedente. L’incidenza settimanale mobile al 23 novembre è pari a 66 casi per 100 mila”, fa sapere la Regione.
Dal report settimanale elaborato dal Nucleo epidemiologico emerge che “l’Rdt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi 14 giorni con media mobile a 7 giorni, si attesta ad un valore di 1,11. L’andamento relativo all’incidenza settimanale mobile per classi e d’età mostra valori superiori al dato medio regionale tra gli under 11 che al momento non sono vaccinabili. Tra i distretti sanitari umbri la metà ha un’incidenza inferiore a 50 casi per 100.000, ma tutti si mantengono al di sotto di 100.


In merito al riscontro dei casi positivi nella scuola primaria Trancanelli di Cenerente, a Perugia, l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto rende noto che, grazie all’attività di contact tracing avviata tempestivamente dopo chiusura della scuola, sono stati individuati in tutto 41 casi positivi (erano 33 al primo tracciamento) di cui l’età media è 21 anni e tutti sono residenti nelle frazioni di Cenerente, Canneto e Capocavallo.  Dallo screening di popolazione attivato attraverso la struttura mobile  dal 23 al 24 novembre sono stati effettuati 330 tamponi ed è stato individuato un solo caso positivo.