Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paura dopo i furti nelle abitazioni, pattuglione della polizia: quasi 200 identificati. Verifiche anche in bar e locali

  • a
  • a
  • a

Quasi duecento persone identificate, 12 posti di controllo e una novantina di veicoli fermati. Verifiche anche nei bar e nei locali e soprattutto un gesto di vicinanza concreta ai cittadini. E' arrivata forte e immediata la risposta della polizia di Stato alle richieste di maggiore sicurezza formulate dai cittadini di alcune zone di Bastia Umbra, particolarmente colpite nell’ultimo periodo dai furti in abitazione.

 

 

Tra le zone prese di mira quella vicino al cimitero. In azione gli agenti della polizia di Stato di Assisi agli ordini del vicequestore aggiunto Francesca Domenica Di Luca e la polizia municipale di Bastia Umbra diretta dal maggiore Carla Menghella, dopo le segnalazioni di una insicurezza percepita che a volte tocca le persone più dell’insicurezza reale. Già da alcuni giorni gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Assisi hanno intensificato i propri servizi di prevenzione e controllo del territorio specie nelle ore serali e notturne proprio nelle zone dove una maggiore presenza delle forze dell’ordine è stata richiesta dai residenti preoccupati e spaventati. Un tam tam che è corso anche via social.

 

 

La polizia ha avviato accertamenti per risalire ai responsabili dei reati, battendo qualsiasi pista investigativa anche con l’aiuto dei cittadini la cui collaborazione – ricorda una nota della questura diretta da Giuseppe Bellassai - è quanto mai preziosa in questi casi. Nella giornata di venerdì 19 novembre è stato inoltre predisposto un servizio straordinario di controllo del territorio, coordinato come detto dal commissariato di Assisi, con personale del reparto prevenzione crimine e della locale polizia municipale. Insieme e tra i cittadini, i poliziotti hanno passato al setaccio nelle ore del tardo pomeriggio tutte le strade dei quartieri maggiormente colpiti dai reati predatori identificando 180 persone, fermando 86 autoveicoli ed effettuando 12 posti di controllo. Sono stati controllati anche sette esercizi commerciali tra bar e locali ricreativi della zona.