Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marsciano, asfalto a buon prezzo ma è una truffa con estorsione 

Massimo Fraolo 
  • a
  • a
  • a

Giravano da giorni nel territorio marscianese offrendosi a varie aziende per effettuare lavori di bitumazione a buon prezzo. Ma era una truffa. A sventarla sono stati i carabinieri di Marsciano, al termine di un’attività investigativa lampo, che ha permesso in pochissimo tempo di identificare e denunciare gli autori del raggiro, prima che la loro attività potesse andare in porto. Si tratta di un gruppo di persone che si è poi scoperto essere provenienti dal nord Europa e sostanzialmente senza fissa dimora. Tra le segnalazioni arrivate, che hanno permesso di indirizzare l’azione dei militari, condotta dal maresciallo Franco Riganelli, quelle relative all’avvistamento in più parti del territorio di un’auto scura di grossa cilindrata, con targa straniera, sulla quale gli individui, che erano almeno tre, si allontanavano di volta in volta dopo aver proposto quello che facevano passare come un affare. In particolare, è stato riferito di un uomo con accento inglese, che sarebbe stato quello incaricato dei rapporti diretti con le aziende, per proporre il presunto affare.

 

 

Lavori a prezzi fuori mercato, motivati dal fatto di avere del materiale avanzato da smaltire. Un gioco al ribasso che in realtà, come è successo anche in altre zone d’Italia dove la truffa si è compiuta ed è stata scoperta, era un vero e proprio raggiro, legato non solo alle richieste di ulteriori somme di denaro fuori preventivo, ma anche all’utilizzo di materiale scadente. E’ quello che i malviventi hanno tentato di fare anche nei confronti di un’azienda marscianese, dalla quale qualche giorno fa avevano ricevuto l’autorizzazione ad effettuare il lavoro. Commissionato ovviamente senza immaginare cosa ci fosse dietro quella proposta. L’opera è stata realizzata in pochissimo tempo ed è consistita nell’asfaltatura del piazzale antistante l’area aziendale. Un lavoro che è stato anche pagato, ma grazie all’intervento dei carabinieri, per i malviventi non è stato possibile portare a termine la truffa dell’estorsione di ulteriori cifre.

 

 

Gli individui sono stati colti quasi in flagranza e bloccati nel momento in cui presumibilmente si stavano recando presso la ditta per la richiesta di pagamento extra. La truffa dell’asfalto è un raggiro diffusosi in altre zone d’Italia ad opera di bande organizzate che spesso riferiscono falsamente di aver eseguito i lavori per conto di Enti o parlano di altri appalti pubblici realmente esistenti nei comuni vicini. Il consiglio dei carabinieri è di segnalare situazioni simili. Le indagini dei militari continuano e sono finalizzate ad individuare la rete criminale collegata agli individui fermati a Marsciano.