Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Narni, il terziere Fraporta conferma Giuseppe Ratini capo priore e Andrea Massarelli priore

  • a
  • a
  • a

Dopo Santa Maria e Mezule, a Narni, in provincia di Terni, anche il terziere Fraporta ha nominato capo priore, priore e comitato direttivo, chiudendo il cerchio delle nomine. Il capo priore è Giuseppe Ratini (foto a sinistra), riconfermato al suo secondo mandato, così come Andrea Massarelli (a destra), confermato nel ruolo di priore. Massarelli, nel precedente mandato era stato nominato in corsa, a seguito delle dimissioni del priore Simone Trombetta. Il suo operato, che evidentemente è piaciuto al terziere rossoblù così come quello di Ratini, gli ha fatto guadagnare la riconferma.

 

 

Ma passiamo agli altri ruoli.  Nel ruolo di tesoriere è stato nominato Damiano Ruffini, come segretaria Liliana Dell’Aglio. I responsabili del settore ristorazione e hosteria sono Marco Vitelli e Leonardo Prete, il responsabile delle risorse umane è Alessio Rubini. I responsabili del forno sono Mirco Germondani, Marco Giovannetti ed Alessandro Fratini, quelli del settore coreografico sono Ambra Bianconi, Francesca Pei, Noemi Passone, Cesare Meloni, Lorenzo De Florio e Francesco Colasanti. Il coordinatore dell’ultimo gruppo, riguardante il settore coreografico è Pietro Bianconi. Confermati anche i responsabili della scuderia Edoardo Secondi e Luca Saltimbanco. All’amministrazione del settore scuderia c’è Alessio Rubini.

 

 

“La riconferma – ha spiegato il capo priore Ratini – è stata senza dubbio un’emozione. L’amore che nutro per il mio terziere è immenso e il fatto di poterlo di nuovo guidare mi riempie di soddisfazione. Anche la riconferma di Andrea Massarelli come priore è motivo di contentezza. Abbiamo lavorato molto bene spalla a spalla, in un momento piuttosto difficile”. Ratini e Massarelli sono molto soddisfatti del comitato eletto, nel quale, oltre a membri di esperienza ci sono molte giovani leve. “Sono stati eletti – hanno infatti spiegato capo priore e priore – molti giovani che però hanno alle spalle una buona esperienza nei settori che andranno a condurre e questo non può che riempirci di soddisfazione. La speranza è che questi giovani, il loro impegno ed il loro entusiasmo siano da stimolo per le nuove generazioni affinché prendano il loro esempio e mostrino la volontà di entrare nel terziere e contribuire alla sua crescita, partecipando alle attività".

"Ci sono molto progetti in ballo. Primo fra tutti – hanno continuato -  quello di continuare il percorso formativo già iniziato negli anni passati. Il nostro obiettivo è di far crescere le persone che sono dentro al terziere sia attraverso la partecipazione attiva ai workshop organizzati dall’Associazione Corsa all’Anello, sia ‘dentro casa’. Quello passato è stato un triennio di soddisfazioni, ora c’è bisogno di tornare alla normalità e di guardare al futuro. Per concludere – hanno chiosato Ratini e Massarelli -  vogliamo fare un grande in bocca al lupo a tutto il comitato”.