Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marsciano, ladri entrano in un'abitazione e forzano cassaforte con frullino 

Massimo Fraolo 
  • a
  • a
  • a

Hanno aperto la cassaforte con un frullino e sottratto quello che era all’interno. E’ successo nel tardo pomeriggio di venerdì, in un appartamento di una palazzina di via Carlo Poerio, a Marsciano. Si tratta dell’ennesimo atto criminoso nelle ultime due settimane. Il quarto solo negli ultimi cinque giorni, tra incursioni nelle case e furti all’interno di auto parcheggiate. Nelle ore notturne della stessa serata è stato segnalato un altro furto all’interno di un’abitazione nella frazione di San Biagio della Valle, dove i carabinieri hanno individuato, a distanza di qualche ora, un’auto abbandonata, poi risultata rubata.

 

 

L’episodio di venerdì pomeriggio è avvenuto a pochi passi dal centro. Il palazzo è situato in una zona residenziale tra il quartiere di Tripoli e l’area degli impianti sportivi. L’appartamento preso di mira si trova al primo piano e ad accorgersi di quanto accaduto sono stati i proprietari, al momento del rientro a casa. Il furto è avvenuto presumibilmente poco prima delle 19. E il dubbio, della stessa famiglia vittima dell’azione, è che i malviventi siano stati messi in fuga proprio dal loro arrivo. Dopo aver aperto la porta, infatti, hanno notato una finestra lasciata aperta e a quel punto immaginato quanto poteva essere successo. Hanno avvisato un inquilino dello stesso palazzo, al quale hanno chiesto di rientrare in casa insieme a loro, temendo che qualcuno potesse essere all’interno. Di nuovo nell’appartamento, hanno notato che l’unica stanza visitata era quella dove si trova la cassaforte, aperta presumibilmente con un frullino e dalla quale è stato prelevato tutto il contenuto: niente soldi ma oggetti in oro, anche di grande valore affettivo.

 

 

Un’azione mirata, sulla quale indagano i carabinieri di Marsciano, intervenuti pochi minuti dopo, chiamati dai proprietari. Nella casa non c’è nessun altro segno di effrazione, a parte la finestra forzata e lasciata aperta; nessun’altra stanza è stata messa in disordine. “E’ sconvolgente la sensazione che si prova nell’aprire la porta di casa e capire in un secondo che qualcuno è entrato; probabilmente era ancora lì? Paura, rabbia, tutte sensazioni che arrivano insieme e ti senti impotente. Un grazie ai miei vicini subito pronti nell’aiutarmi e ai carabinieri che sono arrivati velocissimi”. Il commento della proprietaria. E’ di una settimana fa un’altra serie di episodi simili nell’area tra Schiavo e il quartiere di Santa Lucia, in particolare in via dei Mille. Solo tre giorni fa altre azioni ad opera di malviventi sono state registrate a Papiano. In una di queste la proprietaria di casa ha trovato un uomo che stava tentando di forzare una finestra con un trapano.