Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Risse in discoteca ad Assisi e Bastia Umbra, daspo Willy per otto giovani

  • a
  • a
  • a

Ancora una serata di movida sopra le righe, ancora una chiusura, stavolta arricchita da un provvedimento Willy che impedisce di accedere a un locale o stazionare nelle immediate vicinanze dello stesso. A finire nei guai un 29enne, al momento l’unico rintracciato di una rissa scoppiata il primo novembre in un locale di Rivotorto di Assisi, apparentemente per un apprezzamento non gradito che ha portato alla colluttazione tra più persone. Oltre al provvedimento nei confronti del giovane, della durata di un anno, dopo le indagini delle forze dell’ordine, il locale è stato chiuso dal questore di Perugia per 10 giorni, con provvedimento eseguito dagli agenti della polizia amministrativa e sociale del commissariato di Assisi, guidato dal vicequestore aggiunto Francesca Domenica Di Luca.

 

 

Non è l’unico provvedimento del genere preso dal questore che ha adottato sette provvedimenti di divieto di accesso, nonché il divieto di stazionamento nelle sue immediate vicinanze, per il locale di Bastia Umbra al momento chiuso per un mese dopo che nel giro di poche settimane sono scoppiate più risse sempre per futili motivi. Il provvedimento, inasprito nel 2020 dopo la morte del 22enne Willy Monteiro Duarte a Colleferro, è stato emesso nei confronti di giovani compresi in una fascia d’età fra i 15 e i 22 anni, per un periodo di tempo da 14 mesi e fino a due anni per chi è risultato gravato da precedenti di polizia. Le misure sono scattate dopo la rissa innescata nella notte del 24 ottobre, che ha visto coinvolte diverse persone, fra le quali sette immediatamente identificate dagli agenti assisani.

 

 

Anche nel luglio scorso (quando il locale venne chiuso per 15 giorni), vennero presi altri sette provvedimenti analoghi, nei confronti di giovani con età compresa fra i 18 e i 21 anni. La violazione del provvedimento è punita con la reclusione da sei mesi a due anni e una multa tra gli 8 mila e i 20.000 euro.