Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, alla Fiera senza il green pass: multe per 1.400 euro. Sanzioni a un commerciante, un dipendente e una cliente

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Sono scattate le prime multe per mancato possesso del green pass alla Fiera dei morti di Perugia. I verbali, per un totale di 1.400 euro, sono stati elevati da personale in borghese della polizia locale. I due agenti si sono finti clienti di un banco di Pian di Massiano. A quel punto hanno chiesto i certificati verdi a una cliente, al titolare del banco e a un dipendente. Quest’ultimo, stando alla ricostruzione fornita da una testimone, avrebbe provato ad allontanarsi proprio mentre venivano eseguiti i controlli ma è stato raggiunto dagli agenti. Per lui contravvenzione da 600 euro mentre per il titolare e la cliente 400 euro a testa.

Sanzione più severa per il lavoratore: stando al decreto, infatti, chi “accede al luogo di lavoro senza green pass è soggetto, con provvedimento del prefetto, a una sanzione amministrativa che va da 600 a 1.500 euro”. Le multe risalgono al pomeriggio di giovedì. I controlli a campione sono andati avanti anche nella giornata di venerdì 5 novembre. In questo caso la polizia locale comunica che ne sono stati eseguiti 90. Tutto regolare. 

In questa edizione della Fiera, che in via straordinaria dura 7 giorni, è stata emessa un’ordinanza in base alla quale “per accedere all’area fieristica è obbligatorio essere muniti della certificazione verde Covid–19 (green pass) come prescrive l’articolo 9-bis del decreto-legge 52 del 2021. Il green pass non è richiesto ai minori di 12 anni e alle categorie esenti. Dovranno essere indossate le mascherine a protezione delle vie aeree e rispettate le distanze e adottate tutte le misure anti Covid previste dalle linee guida vigenti per lo svolgimento delle fiere”.