Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bastia Umbra, la fidanzata lo vuole lasciare: infuriato spintona pure i carabinieri

  • a
  • a
  • a

La fidanzata lo lascia e lui, colto da un raptus di gelosia, riesce a litigare con l’ex, con un amico di lei intervenuto per calmare gli animi, e anche con i carabinieri arrivati sul posto per evitare che aggredisse l’amico della ex. E’ successo nella serata di mercoledì 3 novembre a Bastia Umbra, quando i carabinieri della locale stazione, dipendenti dalla compagnia di Assisi agli ordini del capitano Vittorio Jervolino, hanno denunciato un uomo di 34 anni per l’ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale.

 

 

Secondo la ricostruzione dei militari, i carabinieri sono intervenuti nell’abitazione dell’uomo, in centro a Bastia, a causa di una lite molto accesa con la convivente, perché quest’ultima aveva manifestato l’intenzione di troncare la relazione. Quando la situazione sembrava essersi calmata, la donna si è fatta venire a prendere da un loro conoscente ma il 34enne ha perso il controllo, forse per gelosia e, non accettando che la donna se ne stesse andando da casa, ha cercato di aggredire il conoscente. A questo punto sono intervenuti i carabinieri, ma l’uomo non si è calmato e ha spintonato e percosso i militari, che però lo hanno bloccato impedendogli di aggredire l’altro giovane. Nessuno ha riportato lesioni.

 

 

Accompagnato in caserma l’uomo si è scusato e ha ammesso di aver agito di impulso in un raptus di collera e gelosia, ma è stato comunque denunciato alla Procura della repubblica presso il tribunale di Perugia. Poche settimane fa un precedente simile, quando la polizia di Stato è intervenuta in un’abitazione dove si stava consumando una lite fra coniugi alla presenza della figlia. In quel caso il 50enne era stato arrestato per possesso ingiustificato di arma clandestina, maltrattamenti in famiglia, minacce e ricettazione e condotto a Capanne.