Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, la campionessa del mondo Agnese Duranti accolta all'istituto Dante Alighieri dai suoi ex professori 

  • a
  • a
  • a

Grande festa mercoledì 3 novembre  alla scuola Dante Alighieri di Spoleto Studenti e professori dell’istituto, invaso da bandiere e palloncini tricolore, hanno portato il loro saluto ad Agnese Duranti. L’atleta della squadra nazionale di ginnastica ritmica, Farfalle azzurre, appena rientrata dal campionato del mondo in Giappone, ha annunciato la sua visita con un semplice messaggio: “Sono a Spoleto, posso venire a trovarvi”.

 

 

Agnese si è messa a disposizione dei ragazzi che l’hanno accolta festanti e che l’hanno subissata di domande. Ha portato con sé le medaglie a cui tiene di più, il bronzo delle Olimpiadi di Tokio e il recentissimo oro del campionato mondiale di Kitakyushu. Tanta la commozione soprattutto per i suoi vecchi professori, tutti presenti per salutarla e congratularsi con lei. Il preside Massimo Fioroni ha presentato Agnese ai ragazzi, ricordando loro come la sua esperienza rappresenti il valore dello sport ed al tempo stesso ha sottolineato come passione, impegno e spirito di sacrificio hanno reso possibili i sogni di quella bambina che a 14 anni ha saputo seguire il suo talento realizzando le sue aspettative.

 

 

Gli insegnanti hanno voluto salutarla con un piccolo dono floreale e una lettera per manifestare tutta la stima e l’ammirazione nei suoi confronti. Tra i passaggi quello finale con il quale si augura alla campionessa di collezionare ancora molti altri successi: “Brava Agnese, i professori ancora ti pensano e spesso, parlando con gli alunni, ti portano come esempio di serietà, impegno e onestà professionale. Carissima ‘farfalla’, ti auguriamo ogni bene e, in qualsiasi luogo del mondo andrai, sarai sempre nei nostri cuori pieni di orgoglio”.