Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La nuova idea di Cucinelli: "A Solomeo una Biblioteca Universale come quella di Alessandria"

  • a
  • a
  • a

Sarà una ’biblioteca universale' e vedrà la luce attorno al 2024 in una nobile villa settecentesca a Solomeo, in Umbria, circondata da un grande parco, adiacente alla Chiesa e al Teatro. Il progetto, che porta la firma della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli, è stato presentato questa mattina al Piccolo Teatro Strehler di Milano dall’imprenditore e stilista, assieme all’amico e stimato architetto Massimo de Vico Fallani. "Adriano Imperatore dice che i libri gli hanno indicato la via della vita e che ’fondare biblioteche è come costruire granai pubblici' - ha sottolineato Cucinelli -. Ispirandomi a questo genio e ammirando l’idea del grande Tolomeo I di creare la Grande Biblioteca di Alessandria, ho immaginato di fondare una biblioteca pubblica, una sorta di tempio laico della cultura ove sia possibile dialogare con i più grandi spiriti della storia, a partire dai classici, amabili compagni della più profonda crescita morale e culturale dell’essere umano".

 

 

Alla presenza di numerosi giornalisti e amici, tra cui il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia - Città della Pieve, la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei e il magnifico rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Maurizio Oliviero, Brunello Cucinelli e Massimo de Vico Fallani hanno illustrato la genesi di tale progetto, che ha l’ambizione di raccogliere un’ingente quantità di pubblicazioni provenienti da ogni parte del mondo in un numero contenuto di discipline fra le quali filosofia, architettura, letteratura e artigianato. La biblioteca universale di Solomeo contemplerà anche libri in varie lingue del mondo ed è stata ideata per offrire ai lettori il piacere di trovarsi come in un tempio laico della cultura e poter scegliere tra le opere di filosofi, letterati, artisti, architetti e altri grandi autori.  

 

"È stato un anno e mezzo difficile, ma riparte una nuova visione del mondo, la base del nostro secolo" aveva detto ieri Cucinelli, al Milano Fashion Global Summit. "Si sta vivendo un bel momento di rinascita, ma la pandemia non è finita. Nei mercati però c’è il desiderio di ridiscutere, ritoccare, e questo dà alla economia un plus. E si parla anche di riprogettare. L’Europa sta vivendo un bel momento, l’Italia bellissimo: abbiamo 2 presidenti, Mattarella e Draghi, che rappresentano le qualità migliori di noi italiani".