Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, nuovo Eurochocolate: le reazioni di cittadini e commercianti

  • a
  • a
  • a

Il nuovo format di Eurochocolate, che si è svolto prevalentemente nei padiglioni di Umbriafiere a Bastia Umbra e a Perugia nell’area in piazza della Repubblica non ha penalizzato commercianti, cittadini e turisti. Tanti infatti coloro che hanno colto l’occasione per visitare la città, permettendo alle attività dell’acropoli di lavorare. “La gente che si recava a Bastia Umbra poi tornava a Perugia - ha detto Maura La Cava del Blitz Caffè - Una signora che viene a Eurochocolate da dieci anni mi ha detto che per la prima volta è riuscita a vedere il centro. Certo, ci sono i pro e i contro. Noi quest’anno abbiamo lavorato bene, non abbiamo notato tante differenze dal passato. Sabato scorso si è sovrapposto anche l’evento del Campari che ha avuto un ottimo riscontro. Di sicuro possiamo dire che l’Umbria sta ripartendo”.

 

 

“Alcune persone sono venute per Eurochocolate ma non sapevano del cambio della location - ha commentato Donatella Capaccioni di Andrei - Sinceramente, a noi non ha mai portato tanta clientela, perché i turisti del cioccolato non vengono nel nostro negozio per comprare abbigliamento. Quando c’è stata la manifestazione in centro poi le bancarelle rendevano l’ingresso molto affollato”. E anche per Paolo Bellezza del Gusto la mancanza quasi totale dell’evento in centro non è stata penalizzante. “E’ andata bene, c’è stata gente nonostante il cambio di location. Non c’è stata una grande calca al contrario del passato ma si sono comunque viste molte persone. E’ stata una gestione perfetta, e noi negozianti siamo riusciti a lavorare anche negli stand esterni al contrario del passato”.

 

 

“Noi abbiamo lavorato normalmente - ha spiegato Gianni Segoloni del ristorante Il Bistrot - Ottobre è stato un mese con risultati complessivamente alti, in linea con il 2019 anche se non c’è stata la tradizionale edizione di Eurochocolate. Nel weekend comunque l’influenza della manifestazione si è sentita. E’ un evento importante per la città, che dovrebbe essere modificata nella sua struttura generale, ma che comunque non può sparire” E sul nuovo evento in arrivo nel periodo pasquale, Segoloni spiega come sia “importante, in un periodo come quello di marzo in cui non ci sono tante manifestazioni”. Anche i residenti hanno trovato di buon occhio questa soluzione. “Da perugina mi sono trovata meglio, i mezzi pubblici non sono stati presi d’assalto. La città ne ha beneficiato e anche i turisti sono riusciti sia a godersi Eurochocolate che visitare Perugia”, ha detto Antonella Taburchi.