Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, 4.598 nuovi casi e altre 50 vittime: tutti i dati del bollettino di oggi

  • a
  • a
  • a

Sono 4.598 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Italia nelle ultime 24 ore, in lieve aumento rispetto ai 4054 di ieri, per un totale di 4.752.368 dall’inizio dell’epidemia. Si registrano 50 vittime, in leggero rialzo rispetto alle 48 ieri, per un totale di 131.954 sempre dall’inizio dell’epidemia. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute sulla diffusione del coronavirus nel nostro Paese. Gli attualmente positivi sono 75.365. I tamponi sono 468.104, in calo rispetto ai 639.745 di ieri, con un rapporto tamponi-positivi all’1 per cento in lieve rialzo rispetto a ieri. I ricoverati con sintomi sono 2.956 (11 in più di ieri), stabile il dato delle persone ricoverate in terapia intensiva che resta a 341. I dimessi/guariti sono 4.226, per un totale di 4.545.049 dall’inizio dell’epidemia. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono Campania (592), Veneto (539) e Lombardia (513). 

 

Intanto sono 89.175.721 le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate finora in Italia, l’89,4 per cento di quelle consegnate pari a 99.780.652 di cui 71.158.798 Pfizer/BioNTech, 15.233.314 Moderna, 11.543.541 Vaxzevria (AstraZeneca), 1.844.999 Janssen. È quanto riporta il bollettino sulla campagna vaccinale a cura della presidenza del Consiglio dei ministri, del dicastero della Salute e della struttura commissariale per l’emergenza sanitaria, aggiornato alle 17:15 di oggi. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 44.535.868, l’82,46 per cento della popolazione over 12.

 

Le persone, poi, con almeno una somministrazione sono 46.536.044, pari all’86,16 per cento della popolazione over 12. Le persone con la terza dose addizionale sono 229.337, il 26,12 per cento della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale. Le persone, infine, oggetto di dose booster sono 1.006.865, il 33,69 per cento della popolazione potenzialmente oggetto di dose booster che ha ultimato il ciclo vaccinale da almeno sei mesi.