Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Valtopina, sindaco sfiduciato: a pochi mesi dalle elezioni il Comune sarà commissariato

  • a
  • a
  • a

Il sindaco Lodovico Baldini è stato sfiduciato in consiglio comunale. Il comune di Valtopina a pochi mesi dalle elezioni, sarà commissariato. “Da stasera non sono più sindaco di Valtopina - ha scritto martedì 26 ottobre in un post su Facebook poco dopo le 21.30 - Il Consiglio comunale, con 6 voti favorevoli e 5 contrari, ha approvato la mozione di sfiducia presentata da Gabriele Coccia, Graziano Coccia, Giammarco Scapeccia e Vittorio Vetturani. Il Comune sarà commissariato: gli Uffici trasmetteranno gli atti al Prefetto, il Consiglio comunale verrà sciolto e verrà nominato un Commissario per la gestione dell’ordinaria amministrazione e per traghettare l’Ente verso le prossime elezioni comunali”.

 

 

È un fiume in piena Baldini di fronte a quello che ritiene un atto scellerato: “Sono molto rammaricato, umanamente soprattutto: un Comune sano non merita di essere commissariato. Valtopina non merita di essere declassata e offesa così. A pochi mesi dalle elezioni, interessi personali, superficialità e irresponsabilità sono, purtroppo, prevalsi sul bene comune. I promotori di quest’atto scellerato dovranno assumersi la responsabilità, personale e politica, delle gravi conseguenze per il futuro del paese”.

 

 

“Da domani - rassicura Baldini - non mi troverete più in Comune. Resterò, comunque, sempre a disposizione di tutti i cittadini. Auguro buon lavoro al Commissario e sono sin da subito a sua disposizione per ogni eventuale necessità”. A seguire il ringraziamento commosso a dipendenti comunali e colleghi di giunta. “Grazie ai cittadini di Valtopina per la fiducia”.