Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni: trovato in mutande in strada, in casa barattoli con cinque tipi diversi di marijuana

  • a
  • a
  • a

In casa un autentico campionario di tipi di marijuana diversi, suddivisi in barattoli con tanto di dettagliata descrizione delle caratteristiche della diversa qualità di droga. E' quanto hanno trovato nella casa di un ternano i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile del comando compagnia di Terni, nel corso di un’operazione condotta nella mattinata di domenica 24 ottobre 2021.

Procedendo per ordine, i militari dell’Arma sono intervenuti in una via del centro, nei pressi della stazione ferroviaria, a seguito di una richiesta telefonica arrivata al numero unico di emergenza 112. Era stato infatti segnalato che c’era un uomo che si aggirava in strada, con indosso soltanto gli slip e una maglietta. Una gazzella arrivava sul posto e accertava che si trattava di un cinquantenne ternano, incensurato.

 

L’uomo, che precedentemente aveva lanciato dal terrazzo del proprio appartamento un coltello, era sdraiato in terra in preda ad un forte stato di alterazione psicofisica. A quel punto i carabinieri decidevano di perquisire la sua abitazione, per comprendere cosa potesse essere successo, e all’interno trovavano cinque barattoli di vetro contenenti rispettivamente 47, 40, 31, 11 e 7 grammi di marijuana, per un totale complessivo di 136 grammi.

I barattoli riportavano manoscritta la “qualità” dello stupefacente (per esempio “Critical”, oppure “Pure Power” o, ancora, “Amnesia”) con espresse indicazioni in merito agli effetti provocati. Inoltre saltavano fuori anche un involucro contenente tre frammenti di hashish per un peso totale di 13 grammi circa; tre piante di marijuana esposte ad apposita luce essiccatrice per la maturazione delle inflorescenze; la somma di 5.500 euro in banconote da cinquanta; una confezione di semi di marijuana ed, infine, sette biglietti manoscritti che riportavano le istruzioni per la corretta coltivazione delle piante.

 

Il cinquantenne, considerate le sue condizioni psicofisiche, è stato preso in consegna, per essere assistito, dal personale del 118 che poi lo ha trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria di Terni, dove è stato ricoverato in conseguenza del suo “stato di agitazione psicomotoria”. Per lui è scattata la denuncia in stato di libertà alla procura della Repubblica di Terni per il reato  di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria di Terni.