Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, Andrea Sisti eletto sindaco. A Città di Castello fascia tricolore a Luca Secondi

  • a
  • a
  • a

Raccogliendo il 53,18% dei voti al ballottaggio Andrea Sisti, sostenuto da M5S, Pd, civica Sisti sindaco, Ora Spoleto e Eleggi Sp0leto, è il nuovo sindaco della città del Festival. Ha battuto Sergio Grifoni che si è fermato al 46,82% dei voti. Era sostenuto da Fratelli d'Italia, Alleanza Civica e Obiettivo Comune. Alle urne si sono recati soltanto il 48,36 degli aventi diritto. A Città di Castello alle 16,35 di lunedì 18 ottobre è diventato sindaco Luca Secondi con il 51,40% dei voti, distanziando Luciana Bassini ferma a 48,60 %. Con l'elezione a sindaco di Andrea Sisti, il ministero dell'Interno ha anche proceduto alla ripartizione ufficiale dei seggi in consiglio comunale, definendone quindi la composizione, che conferma quanto anticipato all'indomani del primo turno. Al netto delle nomine di giunta, la maggioranza risulta composta da sette consiglieri del Pd (Marco Trippetti, Camilla Laureti, Federico Cesaretti, Danilo Chiodetti, Guerrino Lucentini, Nadia Fibraroli e Mrika Lleshaj), mentre agli alleati di Civici vanno quattro seggi (Enzo Alleori, Donatella Loretoni, Manuela Albertella, Giovanni Paroli). Eletti in maggioranza anche due consiglieri del M5s (Samuele Bonanni e Agnese Protasi) più un seggio ciascuno per Ora Spoleto (Luigina Renzi) ed Eleggi Spoleto (Letizia Pesci). All’opposizione siederà naturalmente il candidato sindaco sconfitto Sergio Grifoni insieme a due consiglieri di Alleanza civica (Gianmarco Profili e Alessandra Dottarelli) più un consigliere di Fratelli d’Italia (Alessandro Cretoni). Eletto all'opposizione anche il candidato sindaco arrivato terzo al primo turno Giancarlo Cintioli e Paolo Piccioni (Insieme per Spoleto), così come gli altri aspiranti primi cittadini esclusi dal ballottaggio Maria Elena Bececco, Diego Catanossi e Paolo Imbriani. Grandi esclusi dal nuovo consiglio comunale la Lega, che sarebbe verosimilmente entrati in giunta con un esponente in caso di vittoria di Grifoni, e Forza Italia.