Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Da La Verna a Assisi a piedi: il viaggio di nozze di Enrico e Sara

  • a
  • a
  • a

Lo hanno chiamato “il cammino di nozze” e a sentire il loro racconto fatto di duecento chilometri e tante emozioni, verrebbe solo da mettersi gli scarponi e iniziare a camminare. Ma Enrico Benigni e Sara Duchi, lui di Subbiano e lei di Arezzo, lo hanno fatto davvero. Sei tappe da La Verna fino ad Assisi dove sono arrivati lo scorso 3 di ottobre alla vigilia della festa di San Francesco. Un cammino voluto, desiderato che è stato fatto in un momento speciale della loro vita: il viaggio di nozze. Enrico è emozionato, ma non stanco. Negli occhi ha ancora le bellezze della natura, il sapore del cibo, l’amore per Sara e l’affetto di tutte le persone che hanno incontrato. Racconta: “Abbiamo deciso di metterci in cammino anche per dare un calcio a questa pandemia. Ci siamo chiesti dove potevamo andare in viaggio di nozze, ma in ogni posto ci avrebbero chiesto il green pass, saremmo dovuti restare in quarantena. Insomma più la spesa che l’impresa”. Da lì l’idea, spinta anche da alcuni regali degli amici, che gli avevano donato le guide di San Francesco.

 

 

 

“Abbiamo deciso quindi di metterci in cammino e di arrivare fino ad Assisi proprio alla vigilia della festa di San Francesco”. E così Enrico e Sara con i loro zaini pesanti, le scarpe consumate sono arrivati a La Verna domenica 26 settembre. Premettiamo. Non sono dei novellini del cammino. Sono esperti, ma il cammino di San Francesco ha avuto per loro un significato tutto particolare. “Ci siamo messi in marcia il lunedì mattina - dice Enrico - e il primo giorno siamo arrivati a Viamaggio. Il secondo eccoci nella cittadina di Sansepolcro da dove siamo arrivati fino a Città di Castello. Al quarto giorno eravamo a Gubbio e poi a Valfabbrica. Al sesto giorno siamo arrivati ad Assisi e l’emozione è stata grandissima”.

 

 

“Anche perché - racconta ancora Enrico - insieme è come se ripercorressimo la nostra vita. E’ così. Fatica, gioia, fame, soddisfazione. Insomma sono queste le tappe che ogni coppia percorre”. Enrico e Sara sono arrivati ad Assisi quando il sole stava per tramontare. “E’ stato bellissimo ripensare a quello che abbiamo fatto e anche a dove abbiamo dormito. Perfino dalle suore. Ci siamo divertiti, sì è stata dura, ma quando si arriva al traguardo è una grande soddisfazione”. Un viaggio di nozze sicuramente da raccontare ai propri figli.  Un qualcosa di unico: “Speciale - conclude Enrico - Tanto che a volte le sensazioni non si possono raccontare. Si custodiscono dentro noi e diventa difficile anche esporle agli altri. Un’esperienza bellissima”