Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gualdo Tadino, il piano anti Covid per i Giochi de le Porte ha funzionato

  • a
  • a
  • a

La bolla prevista dal piano di sicurezza per i Giochi de le Porte di Gualdo Tadino, redatto dall’ingegnere Sergio Spigarelli, ha funzionato. A due settimane dal Palio di San Michele arcangelo i contagi da Coronavirus non sono aumentati, anzi sono diminuiti passando dai 15 di quel periodo ai cinque di questi giorni. Si tratta di un cluster familiare non legato ai Giochi de le Porte. Un dato importante anche per altre manifestazioni e rievocazioni storiche, sulla possibilità di svolgerle in piena sicurezza anche nei centri storici. Le due settimane trascorse dai Giochi sono il periodo di incubazione entro il quale si sarebbero sviluppati eventuali focolai derivanti dai contagi avvenuti durante i tre giorni del Palio di San Michele arcangelo. Un dato che fa il paio con il numero di vaccinazioni che sono state effettuate nei due punti della città, quello di piazza Federico II e quello alla Rocchetta spa. In poco più di sei mesi a Gualdo Tadino sono state somministrate 38 mila dosi, tra gualdesi e residenti in altre città umbre.

 

 

A oggi sono 24 mila le dosi somministrate al centro della Terza età, mentre altre 14.500 sono state somministrate nel punto vaccinale della Rocchetta. A queste si possono aggiungere quelle somministrate dai medici di base e dalle farmacie che portano a un totale di 40 mila dosi. Dal Comune si parla di un risultato importante raggiunto grazie “alla sinergia messa in campo da amministrazione, Usl Umbria 1, Regione Umbria e Rocchetta spa, che ha permesso a Gualdo Tadino di disporre di due centri vaccinali accreditati e diventare esempio su scala regionale e nazionale nella campagna di vaccinazione Covid-19”.

 

 

A Gualdo Tadino, stando ai numeri forniti dal Comune, il numero dei vaccinati supera l’80% della popolazione e “si spera possa ancora aumentare nel prossimo futuro”. “Tutti quanti abbiamo vissuto mesi molto duri e delicati con l’arrivo della pandemia – ha sottolineato il sindaco, Massimiliano Presciutti – e vedere oggi gli ottimi risultati che sta portando e sta dando la campagna vaccinale è un segnale forte di speranza per tornare presto alla normalità pre Covid”.