Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, movida violenta: in quattro inseguono e picchiano un sedicenne che resta ferito

  • a
  • a
  • a

Lo hanno inseguito in quattro, da Porta Sant’Angelo a piazza Dalmazia, quindi piena zona centrale di Terni, frequentatissima il sabato pomeriggio/sera. Alla fine lo hanno raggiunto e picchiato, tutti e quattro parti attive del pestaggio, secondo le prime testimonianze raccolte, prima che l’intervento di alcuni passanti non mettesse in fuga gli aggressori. Di lì a poco l’arrivo delle forze dell’ordine, allertate sempre dai passanti: prima una Volante, qualche attimo dopo una gazzella dell’Arma.

 

Scene di ordinaria movida violenta, quelle della sera di sabato 9 ottobre 2021, nel centro della città dell'acciaioVittima del pestaggio è stato un ragazzo di 16 anni che è uscito dall’episodio con in volto i segni delle percosse: ematomi e ferite. E’ rimasto comunque sempre cosciente, soccorso da un’ambulanza del 118, in attesa dell’arrivo del padre. Le sue condizioni non sono parse gravi, si stava valutando l’opportunità una visita anche al pronto soccorso, dopo le prime cure sul posto.

Agli agenti della polizia di Stato intervenuti, il giovane ha detto, nell’immediatezza, poche cose. Che gli aggressori sarebbero stati italiani, coetanei, quindi anche loro minorenni, negando sulle prime di conoscerli, anche se può essere stato il riflesso condizionato della paura e dello shock. Nulla anche sul movente.

 

Nella giornata di domenica 10 ottobre 2021 verrà risentito, con più calma, per ricostruire nel dettaglio la dinamica di quanto avvenuto e, soprattutto, rintracciare gli autori di un pestaggio quattro contro uno, mettendoli di fronte alle proprie responsabilità.

Una passante, poi, ha dichiarato alla polizia di aver ripreso col cellulare la scena dell’aggressione, o almeno parte di essa, ma il filmato non è stato acquisito direttamente sul posto perché, nel frattempo, le si era scaricato il telefono. Certamente il video potrà essere utilissimo a ricostruire i fatti e magari anche accertare l’identità dei bulli.

L’episodio – l’ennesimo – ripropone il problema dell’ordine pubblico nella zona della movida, in centro, a Terni, soprattutto in occasioni come il sabato sera, in cui il numero dei giovani che si ritrovano in un manipolo di strade è davvero ragguardevole. Difficile anche garantire una rete così capillare di controllo, anche se ormai tutta la zona è coperta dalle telecamere. Che però, evidentemente, non scoraggiano bulli e delinquenti.