Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, presentato il concorso nazionale Ercole Olivario 2022: ecco le novità

Giosetta Ciuffa
  • a
  • a
  • a

Si è tenuta a Perugia la presentazione del concorso nazionale Ercole Olivario 2022 che, in occasione dei trent’anni dalla fondazione, introduce due novità: la sezione olive da tavola e il contest Extra Cuoca. Inoltre, per l’impegno nella diffusione della cultura olearia nel mondo, l’importatore olandese Gregor Christiaans si è aggiudicato il Leikithos, premio in collaborazione con Ice e le camere di commercio italiane all’estero dedicato alla memoria di George Phellas, colonna portante dell’Ercole Olivario all’interno del sistema camerale perugino.

 

 

Donne dell’olio invece protagoniste di Extra Cuoca, e non solo perché tante sono le figure femminili operanti nel settore. Le chef professioniste risultano infatti fondamentali per un utilizzo consapevole dell’extravergine, e a tal fine le partecipanti assisteranno a 8 seminari formativi. Per ora sono 45 le finaliste selezionate da una giuria, nella quale l’Umbria è rappresentata da Gianna Fanfano, presidente regionale FIC. Infine, per quanto riguarda la neonata sezione per le olive da tavola, essendo l’Italia terza in Europa dopo Spagna e Grecia, nelle parole di Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio dell’Umbria e del comitato di coordinamento dell’Ercole Olivario, l’intento è incentivare l’economia derivante da questa ulteriore produzione (le iscrizioni alla sezione chiuderanno il 5 novembre).

 

 

Pur nazionale, l’Ercole Olivario è strettamente legato al territorio umbro: trenta anni fa nacque infatti da un’idea degli amministratori camerali perugini e, proposto a Unioncamere nazionale, che lo apprezzò, venne organizzato in collaborazione con la Camera di commercio perugina, oggi dell’Umbria.