Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bimbimbici 2021, grande festa: "Dedicheremo a Niccolò un appuntamento fisso"

Da Ponte San Giovanni e Ponte Valleceppi, ma per l'ex pro Simoni è come fare la Roubaix

Gabriele Burini
  • a
  • a
  • a

A veder le strade è una Parigi-Roubaix”. Il commento non è di un ciclista amatoriale che si è imbattuto nelle vie del perugino, bensì di Gilberto Simoni, ex professionista, vincitore per ben due volte del Giro d’Italia nel 2001 e nel 2003. Gibo ha commentato su Instagram un video postato dalla Fiab Perugia pedala in occasione della Bimbimbici 2021 andata in scena domenica mattina sulle strade tra Ponte San Giovanni e Ponte Valleceppi, per segnalare il dissesto dell’asfalto paragonandolo a quello della classica monumento del ciclismo, caratterizzata da tratti di pavé che mettono in difficoltà i corridori. Commento che ha trovato l’approvazione della stessa organizzazione, che ha evidenziato anche come ci sia anche di peggio.

 


Tornando alla Bimbimbici 2021, Fiab Perugia Pedala aveva dedicato l’edizione di domenica a Niccolò, il bambino di Ponte Valleceppi che ha perso la vita la scorsa estate, investito da un furgone mentre si trovava in bicicletta in una strada vicino casa. “Bimbimbici 2021 è stata veramente la festa di tutti - si legge nella nota della Federazione italiana ambiente e bicicletta di Perugia - Oltre 100 persone, tanti bambini e ragazzi insieme a genitori e adulti, a riempire e colorare le strade da Ponte San Giovanni a Ponte Valleceppi, per una giornata che difficilmente dimenticheremo. È stata una giornata di grande festa, all’insegna della bici, della socialità e della voglia di stare insieme, ma anche della commozione e solidarietà. Siamo tornati nuovamente sul luogo dove Niccolò ha perso la vita lo scorso 30 luglio e lo abbiamo ricordato insieme alla famiglia, ai suoi amici e alla comunità nel migliore dei modi: salutandolo in bici, tutti insieme. A Niccolò dedicheremo un appuntamento fisso ogni anno, ma crediamo che il modo migliore per portare avanti la sua memoria sarà impegnarsi per strade e quartieri dove chiunque, in particolare le persone più fragili ed esposte, possa muoversi e spostarsi in sicurezza: zone 30, marciapiedi, corsie ciclabili. L’impegno di Fiab Perugia Pedala sarà per questo, e in questi due giorni abbiamo avuto la conferma che tanti cittadini lo chiedono con forza. Eravamo davvero tanti, oltre ogni aspettativa e di questa voglia e volontà si dovrà d’ora in poi tener conto”, conclude Fiab Perugia Pedala nella nota.

 


E la conferma che l’edizione sia stata più che positiva è arrivata anche dal presidente Paolo Festi. “Abbiamo fatto Bimbimbici a Ponte San Giovanni e Ponte Valleceppi per far arrivare il messaggio che Perugia non è tutta in salita, ma ci sono anche zone pianeggianti adatte alla bicicletta. Vanno create le condizioni affinché si diventi città amica delle bici e accessibili alle persone più fragili. Abbiamo dedicato questa edizione a Niccolò per tornare a segnalare le condizioni delle strade, un contesto che va cambiato. La comunità di Ponte Valleceppi ha sentito particolarmente questa edizione, con tanti amici di Niccolò. È andata bene quindi non solo per una questione di numeri, perché raccogliamo la domanda che c’è dietro e la porteremo alle istituzioni”.