Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Celebrazioni per la morte di San Francesco: il Governo stanzia 4 milioni e 500 mila euro

  • a
  • a
  • a

Il Consiglio dei ministri ha approvato, su proposta del presidente Mario Draghi e del ministro della Cultura Dario Franceschini un decreto che stanzia un contributo complessivo di 4,5 milioni di euro dal 2022 al 2027 per la celebrazione dell’ottavo centenario della morte di San Francesco d’Assisi. I fondi saranno usati per “eventi e manifestazioni di carattere storico, culturale, religioso e artistico che si organizzeranno per celebrare la vita e le opere del Santo, patrono d’Italia e dell’ecologia, che saranno coordinate a partire dal 2022 e fino al 2026 da un Comitato nazionale con il compito di elaborare nel dettaglio il programma. I membri del Comitato saranno scelti tra esponenti della cultura italiana e internazionale con comprovata competenza e conoscenza della vita e delle opere di San Francesco d’Assisi, nonché tra rappresentanti di enti pubblici e privati, tra i quali il Comune di Assisi e delle famiglie francescane, che, per le finalità statutarie o per l’attività culturale svolta, abbiano maturato una specifica competenza e conoscenza della figura da celebrare o che siano particolarmente coinvolti nella celebrazione per l’ambito territoriale o istituzionale in cui agiscono”. 

 


La notizia viene data all’unisono dal sindaco di Assisi, Stefania Proietti, il consigliere regionale Thomas De Luca, M5S, e gli onorevoli umbri M5s Emma Pavanelli, Tiziana Ciprini e Filippo Gallinella. “Un risultato eccezionale che ci riempie di profonda gioia, perché come amministrazione comunale il 17 maggio scorso consegnammo questa richiesta direttamente al ministro della Cultura Dario Franceschini e il 5 giugno inviammo una lettera al presidente del Consiglio Mario Draghi", dice la prima cittadina, mentre il consigliere regionale De Luca (M5S) ricorda che “Già il precedente governo di Giuseppe Conte aveva varato in piena pandemia una legge che tutelava le città santuario". “Una grande opportunità per rivitalizzare il turismo e far conoscere la nostra regione”, dicono i portavoce umbri M5s Emma Pavanelli, Tiziana Ciprini e Filippo Gallinella.

 


"Abbiamo ricevuto con molta soddisfazione la notizia che il Consiglio dei ministri ha approvato un disegno di legge che prevede l'introduzione di disposizioni per la celebrazione dell'ottavo centenario della morte di San Francesco d'Assisi, che cade nel 2026", ha dichiarato il Custode del Sacro Convento di Assisi, fra Marco Moroni, auspicando "che tutte le celebrazioni e gli eventi offrano occasioni per la costruzione di percorsi di pace, fraternità e solidarietà”.