Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, torna Dolci d'Italia: stand e iniziative in città dal 3 al 5 dicembre

Filippo Partenzi
  • a
  • a
  • a

La città ritrova Dolci d’Italia. La manifestazione, a distanza di due anni dall’ultima edizione (nel 2020 era stata annullata a causa della pandemia), tornerà ad animare il centro storico dal 3 al 5 dicembre. Le date sono state confermate dal presidente di Epta Confcommercio Umbria Aldo Amoni: “Stiamo avendo numerosi incontri a riguardo. Al termine de I Primi d’Italia, in programma fino a domenica a Foligno, partiremo subito con l’organizzazione”.

 

 

Gli stand verranno allestiti negli spazi del complesso monumentale di San Nicolò tuttavia non si esclude la possibilità di utilizzare altre location situate nella parte alta di Spoleto. Ulteriori dettagli riguardanti il programma completo e la lista dei luoghi che andranno ad ospitare le varie iniziative previste (tra appuntamenti degustativi, approfondimenti culturali, laboratori dedicati alle giovani generazioni e cooking show) sono attesi nei prossimi giorni. Una buona quanto inattesa notizia per l’intero territorio ed il comparto turistico. Nel 2019 la rassegna aveva attratto oltre 20.000 persone con più di 800.000 visualizzazioni della pagina Facebook, contribuendo a riempire i ristoranti e gli alberghi presenti nella zona. L’obiettivo ora è quello di ripetere, o migliorare addirittura, gli stessi numeri: per farlo l’associazione di categoria è pronta a coinvolgere numerosi professionisti del settore e personalità del mondo dello spettacolo. Due anni fa, ad esempio, furono ospiti della kermesse il noto pasticciere Damiano Carrara, il maestro cioccolatiere Alberto Farinelli, la chef Annalisa Benedetti e la cantante Dolcenera (esibitasi in concerto al teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi).

 

 

“Dal Nord al Sud alle isole, dal mare alla montagna sono tante le influenze che hanno portato ai grandi dolci che gustiamo oggi. La tradizione dolciaria italiana è ampia - si legge nel sito internet dedicato - come l’abbondante produzione di prodotti di altissima qualità di cui la nazione è ricca. Dolci d’Italia nasce con il proposito di promuovere questa vasta cultura alimentare”. Per tre giorni Spoleto quindi, fa sapere Epta Confcommercio Umbria, “sarà la cornice di un appassionante viaggio tra le dolcezze, promettendo esperienze degustative e formative per tutti”.