Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, torna l'evento Via Birago and Friends: ci sarà anche Giancarlo Antognoni

  • a
  • a
  • a

Condivisione, socialità e riappropriazione degli spazi pubblici in un ottica inclusiva e partecipativa.  Torna dal 24 al 26 settembre Via Birago and friends, seconda edizione della festa di quartiere che - a Perugia - per tre giorni animerà la via e la piazza con eventi, momenti di solidarietà, buon cibo e tanti contenuti. Un'idea nata su iniziativa di un gruppo di residenti in collaborazione con i commercianti della zona, che già dalla passata edizione ha raccolto adesioni e generato entusiasmo in un quartiere, quello di via Birago, sempre più al centro di un processo di rinascita e rigenerazione. La tre giorni, realizzata con il contributo del Comune di Perugia - Assessorato al Turismo e Marketing Territoriale, è organizzata da Brilli & partners, ed è promossa e realizzata da CAP 06124, MenteGlocale, POPUP – libri / spunti / spuntini, Sud Osteria Popolare, Parrocchia dei Santi Savino e Biagio, FareFacendo, Luoghi invisibili, Tra arteterapia onlus, Sagra del Cinema. 

 


Ecco il programma della non stop di Via Birago and friends. Si comincia venerdì alle ore 17 con il Campione del Mondo del 1982, Giancarlo Antognoni, intervistato dal giornalista sportivo Luca Pisinicca. Alle 18.30 Federica Magro legge il racconto di Gianluca Morozzi, scritto in occasione del progetto Parole Abitate, residenza letteraria organizzata da “Luoghi Comuni” questa estate in città. Alle 18.45, presso POPUP – libri / spunti / spuntini, Renato Morelli presenta il suo le Stagioni di Sehnsucht (Morlacchi Editore), un viaggio in versi nello spazio-tempo della poesia, dai lirici greci fino alle forme più sperimentali della contemporaneità. Alle 19.30 spazio alla musica con il dj set di Faust-Giopa-Stive. La prima serata si conclude, alle 2.30, con la proiezione in piazza del documentario La pancia verde di Ferdinando Amato. Il lavoro ripercorre alcune delle buone pratiche naturalistiche e sociali nate durante la pandemia in Umbria. Prima della proiezione aperitivo a cura di CAP 06124 con i prodotti del Gas Birago. La seconda giornata si apre alle 15.30 con l'inaugurazione dell'area giochi presso l'Istituto Comprensivo 4- Scuola primaria Giovanni Cena e con canti e letture a cura di Elisabetta Trupia. Alle 16 nell'area campetto c'è il boy scout village. Alle 16.30 è la volta del laboratorio per tutte le infanzie. A partire da un mazzo magico, illustrato da 40 artisti, si giocherà insieme per inventare nuove storie mozzafiato, in una costruzione collettiva di una nuova grande fiaba. Evento con Con Giancarlo Chirico, filosofo per bambini, uno dei tre ideatori del progetto. In programma, sempre alle 16.30, anche i racconti dalla Casa di quartiere Sant'Anna, a cura di Fontenuovo Onlus e con l'intervento dell’arteterapeuta Monica Grelli. Alle 18 Ignora l'ordine alieno, non una monografia né un catalogo, ma un libro d’artista di Andrea Dejana (Bertoni Editore). Prima di cena aperitivo in piazza. Alle 21 tutti al parco, area campetto, per la proiezione, a cura della Sagra del Cinema, di PINK FLOYD: LIVE AT POMPEI. Film - documentario - concerto diretto da Adrian Maben uscito nella versione per le sale cinematografiche nel 1974 e incentrato sulla musica dei Pink Floyd. La domenica si apre in sport con la pedalata di quartiere, a cura di Fiab Perugia Pedala, e con le lezioni di pilates e zumba della Sport's Connections. Sempre in mattinata è previsto il laboratorio di Vanity per imparare a fare le trecce. Alle 11.30 letture e laboratorio di Le Mostrille dal titolo un mostro nella pancia. Alle 13 c'è il pranzo popolare di quartiere in collaborazione con i commercianti della via. Nel pomeriggio (non a caso subito dopo pranzo) addio gonfiore, consigli per una sana alimentazione a cura di Natur House Perugia. Sempre nel pomeriggio c'è posto per tutti, storie di inclusione a cura di Michele Volpi. Performance di lettura e narrazione. Tutti i racconti proposti rappresentano storie di rispetto e di inclusione (rivolto a bambine e bambini 3-10 anni accompagnati da un adulto). Alle 17.30 uno degli appuntamenti più attesi. In piazza Birago arriva l'attore e autore Stefano Baffetti con il suo La colpa è mia che t'ho fatto, testo liberamente ispirato ad eventi della vita reale dell’autore stesso, un fantasioso e movimentato quadro domestico dove il personaggio narrante, perennemente inquieto e fuori posto, tratteggia i contorni di personaggi esagerati e distorti, incarnando altrettante figure di famiglia. Alle ore 19 grande chiusura con vino e porchetta in piazza e con il concerto della Nuova Brigata Pretolana, gruppo di musica popolare, eredi delle sonorità canore e delle modalità musicali della Brigata Pretolana, straordinario e spontaneo gruppo di cantori attivo dagli anni '50 agli anni '80 del secolo passato. La Nuova Brigata racconta e canta storie di vita paesana sulle sponde del Tevere, in particolare di Pretola, borgo di lavandaie, uncinatori, cavatori di rena, contadini, artigiani ed operai. I canti sono stornelli, serenate, ballate e canti sociali.

 


Durante la tre giorni ci sarà in piazza una scatola per l'iniziativa il quartiere che vorrei. Installazione partecipativa e WishBox a cura di CAP 06124 dove si invitano i cittadini a lasciare un messaggio nella scatola che sarà posizionata in piazza per esprimere desideri, aspettative o proporre migliorie possibili. Sempre tutti i giorni sono in programma, nel pomeriggio, il Barattino, baratto per bambini 0-8 anni, abbigliamento/giochi/libri e Mes p'tites femmes, mostra di Sophiealiss, illustratrice pittorica, presso Sud osteria popolare.