Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Addio, Don Matteo: Terence Hill ha lasciato ufficialmente la fiction

  • a
  • a
  • a

Lacrime e commozione sul set di Don Matteo 13 in occasione dell’addio di Terence Hill: l’attore 82enne, protagonista della serie fin dal suo debutto in televisione nel 2000, nella giornata di sabato ha registrato le ultime scene che lo riguardano prima di salutare il cast e la troupe della Lux Vide. Una scelta, annunciata già nelle scorse settimane, presa per stare maggiormente vicino alla moglie Lori (grande amore della sua vita). A prendere il suo posto, come noto, sarà Raoul Bova ma ancora non è dato sapere quando arriverà in città. In centro storico, inevitabilmente, c’è grande attesa e curiosità. L’attore romano, stando alle indiscrezioni fin qui circolate, dovrebbe unirsi alla produzione nei prossimi giorni e non è escluso che possa iniziare a girare in centro storico già oggi. Ulteriori aggiornamenti sull’argomento sono attesi nelle prossime ore, ma la sensazione è che manchi davvero poco: con l’addio di Hill, tutto lascia presagire che il nuovo corso della fiction stia per partire.

 


Bova assumerà il ruolo di protagonista a partire dalla quinta puntata della tredicesima stagione dello sceneggiato campione di ascolti. Un passaggio del testimone (contestato sui social da numerosi appassionati) ufficializzato a maggio, attraverso un’intervista congiunta concessa dai due al Corriere della Sera. “Don Matteo è una sorta di padre spirituale del mio don Massimo. Il mio personaggio - ha affermato Bova - ha alle spalle un passato misterioso, una storia travagliata, ha sfiorato la morte ed è arrivato ai suoi 40 anni senza mai indossare una tonaca da prete. Però, l’incontro con il parroco investigatore, gli cambia la vita”. Oltre ad Hill, dovrebbe andare in pensione anche la sua bicicletta: il personaggio di Bova, infatti, guiderà una moto. Nino Frassica (il maresciallo Nino Cecchini), Maria Chiara Giannetta (il capitano dei carabinieri Anna Olivieri), Maurizio Lastrico (il pm Marco Nardi) e agli altri componenti della squadra, insieme agli operatori della Lux Vide, resteranno a Spoleto fino al 13 ottobre. Il primo blocco di lavorazioni era partito il 31 maggio, per poi concludersi la settimana successiva a causa del maltempo.

 

 

In seguito la produzione ha girato a Roma alcune scene negli ambienti interni riabbracciando Flavio Insinna, tornato a vestire i panni del capitano Flavio Anceschi a distanza di 15 anni dall’ultima volta. Ad inizio settembre è partita la seconda parte delle riprese, attualmente in svolgimento. Don Matteo 13, salvo imprevisti o rallentamenti causati da una possibile recrudescenza della pandemia, debutterà su Rai Uno nei primi mesi del 2022 (alcuni addetti ai lavori ipotizzano addirittura gennaio): 10 gli episodi previsti con i primi due che si intitoleranno Il giorno perfetto e Amore e Rabbia.