Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Umbria, effetto green pass sui lavoratori: somministrazioni di prime dosi a +73,8% in due giorni

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Somministrazioni di prime dosi in aumento del 73,8% in due giorni. Accade in Umbria. A crescere di più sono le fasce d’età delle categorie lavorative. E’ quanto emerge dai dati sulla vaccinazione Covid forniti dalla Regione. Ieri alle 17 sono state iniettate 1.227 prime dosi. Venerdì sono state 867 e giovedì 706. Rispetto a tre giorni fa il dato di ieri è cresciuto di 521 unità. Che significa il 73,79% in più. Andando a scorrere le fasce d’età si vede che ad aumentare di più è stata la quota tra i 50 e i 59 anni: dalle 92 prime dosi di giovedì è passata alle 137 di venerdì alle 221 di ieri. Stessa dinamica per i 40-49, passati da 127 a 187 tra giovedì e venerdì fino a toccare i 271 di ieri.

 

 

Ecco l’escalation su tre giorni dei 30-39 anni: 141, 169, 281. L’obbligo del green pass esteso anche nelle aziende private sembra aver spinto gli indecisi, stando a questi numeri. Ma ci sono anche altri fattori. Per le prime dosi nel cuore verde non c’è più la prenotazione: ci si può recare in qualsiasi hub e farsi vaccinare con le tipologie di farmaco previste per le varie fasce d’età. Le quote complessive fra prime e seconde dosi restano stabili e oscillano tra le 3.000 e le 4.000 al giorno. Intanto a partire da domani si procederà alla somministrazione delle terze dosi agli immunodepressi e tutti coloro che rientrano nelle categorie indicate dal ministero della Salute: le persone sottoposte a trapianto, con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate alla patologia di base o a trattamenti farmacologici, che abbiano già completato il ciclo vaccinale primario. In Umbria sono all’incirca 15 mila i cittadini che potranno ricevere la dose addizionale, ha fatto sapere l’assessore alla sanità Luca Coletto. Si parte con i punti vaccinali ospedaliere e poi l’attività sarà estesa ai territoriali.

 

 

Stando sempre ai dati di ieri oltre il 77,3% degli umbri ha completato il ciclo di immunizzazione. La percentuale risulta superiore rispetto alla media italiana, ferma al 75,5% secondo le proiezioni del ministero. La prima dose nel cuore verde è all’85,5%. Senonché il 20% dei cinquantenni umbri ancora manca all’appello. Anche se l’effetto green pass starebbe incentivando l’adesione. E’ cresciuta la copertura dei 60-69: al momento sono meno del 13% senza vaccino. Per quello che riguarda gli under 19, vale a dire gli studenti, in Umbria risultano immunizzati con ciclo completo il 46% del totale, quota inferiore al dato nazionale, al 49%. Il rapporto si riequilibra per la prima dose: tra i 12-19 anni è coperto il 64,3% degli umbri, dato poco sopra la media italiana che si attesta al 63,5%. Nella classe d’età 20-29 anni - in cui rientrano gli studenti universitari - in Umbria è stato vaccinato con due dosi il 70% dei ragazzi, stessa percentuale di quella nazionale. Prima dose: 77,3% cuore verde, 75,8 Italia.