Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Orvieto città del gusto e dell'arte": presentata settimana di eventi per promuovere enogastronomia e territorio

Davide Pompei
  • a
  • a
  • a

Ripartire da eccellenze e peculiarità locali come enogastronomia e bellezza per promuovere un intero territorio ricco di storia e cultura. Punta a questo “Orvieto città del gusto e dell'arte”, il grande evento presentato nel pomeriggio di venerd' 17 settembre 2021 al palazzo del Capitano del Popolo che vedrà luce sulla Rupe dal 27 settembre al 3 ottobre 2021.

Testimonial per l'occasione è stato Alessandro Pipero, dell'omonimo ristorante che sorge nel centro di Roma e dove brilla una stella Michelin. La manifestazione vede in prima linea la famiglia Cotarella insieme ad un nutrito cartello di realtà e istituzioni, tra cui Consorzio Orvieto Way of Life, Gal Trasimeno Orvietano, Comune, Regione, Fondazione Campagna Amica, Unione regionale cuochi umbri, Università dei Sapori, Confcommercio.

 

Una settimana, quella in arrivo, che si annuncia tutta all'insegna dell'arte, della buona cucina e del vino, e che sarà anche il preambolo per celebrare nel 2023 il 500enario della scomparsa di due grandi artisti umbri come Luca Signorelli e Pietro di Cristoforo Vannucci, noto come il Perugino, considerati non a caso emblemi del Rinascimento. Temi cardine della manifestazione, la contaminazione della cucina orvietana con quella stellata italiana e a volontà di comunicare e rafforzare sul mercato il vino del territorio.

In programma una passeggiata eno-gastronomica che valorizzerà le piccole imprese locali e i prodotti del territorio e una culturale che porterà alla scoperta delle meraviglie artistiche della città del Duomo. La formula è quella del pranzo itinerante che attraverserà le principali vie e piazza per fare tappa al palazzo del Capitano del Popolo, il complesso del San Giovanni dove ha sede l'enoteca provinciale e ancora quello di San Francesco e Santa Chiara, la chiesa di Sant'Andrea con i suoi sotterranei fino al Duomo, simbolo della città nel mondo.

 

Per tutta la durata della manifestazione verranno promossi, in collaborazione con i ristoranti del comprensorio orvietano aderenti all’iniziativa, speciali menù degustazione, interpretazione del territorio ed espressione della creatività dei ristoratori, in abbinamento a due calici di vini locali. Quelli contenuti nella carta dei vini di Orvieto città del gusto e dell'arte.

Si tratta di una lista dei vini di tutte le aziende del territorio orvietano che tramite il Consorzio, uno dei main partner dell'evento, hanno manifestato interesse a partecipare con un'etichetta ciascuna. Per una settimana, inoltre, l'intera città comunicherà i vini del Consorzio e i prodotti del territorio Coldiretti tramite esposizioni preferenziali nelle gastronomie ed alimentari della città ma anche nelle vetrine dei negozi.