Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto: tenta rapina in edicola, tradito dalle scarpe viene denunciato

  • a
  • a
  • a

Solo la prontezza di riflessi della signora Gianna e il senso di protezione di India, una barboncina di otto mesi, hanno evitato il peggio nella tentata rapina all’edicola di piazza Vittoria a Spoleto. Sì, perché c’erano proprio loro al di là del bancone di quella rivendita di giornale dove mercoledì 15 settembre si è presentato un uomo con in mano un coltello da cucina esigendo l’incasso giornaliero. Uomo che il giorno dopo è tornato ed è stato riconosciuto per un paio di scarpe bianche proprio dal proprietario dell’edicola, Piergiorgio Conti, grazie ai filmati delle telecamere che hanno ripreso tutta la scena. “Ha detto Dammi tutti i soldi che hai, sennò t’ammazzo – racconta Piergiorgio Conti, proprietario dell’edicola, secondo il racconto che la stessa signora Gianna gli ha fatto subito dopo l’accaduto – In cassa però non c’era nulla perché avevamo versato da poco, solo i soldi delle schede telefoniche, circa 200 euro”. L’uomo, però, non si è fermato e non avendo comunque la possibilità di scavalcare il bancone, brandendo un coltello con una lama di circa 30 centimetri, ha provato ad accedere dalla porticina dove gli edicolanti entrano per posizionarsi al di là dell’espositore dei giornali. Ma “Gianna è stata sveglia, gli ha chiuso la porta in faccia – prosegue Piergiorgio Conti - lei strillava e il cane abbaiava, così è scappato”.

 

 

Ma non è finita qui. “La cagnolina è saltata dal bancone e gli è corsa dietro –aggiunge il proprietario dell’edicola di piazza Vittoria – è stata poi ritrovata alle Fonti del Clitunno con una zampetta tutta insanguinata, non si capisce ancora come abbia fatto ad arrivare fino a lì”. Una vicenda che, nella sua drammaticità, per fortuna si è conclusa bene. Anche se “Gianna è scioccata, fa fatica a dormire e ha paura di venire al lavoro – dice Conti - e anche la cagnolina non sta meglio, il veterinario ha detto che ci vorrà un po’ perché possa dimenticare l’accaduto. Tanto che ora, chiunque entri in edicola con una maglietta nera, lo stesso colore di quella indossata dal rapinatore, lei gli abbaia contro”.

 

 

Vicenda conclusa? Nemmeno per idea. “Dopo una corsa di allenamento – riporta l’edicolante spoletino e anche atleta di caratura internazionale - sono passato in edicola per capire se era tutto a posto e ho visto due uomini che litigavano ai giardini dietro alla mia edicola. Avendo visto il video più volte, mi ha colpito in uno di loro un paio di scarpe bianche e il coltello che ha tirato fuori nel corso della lite. Tutti elementi che riconducevano all’uomo visto nel video. Così ho chiamato i carabinieri che lo portato in caserma”. Si tratta di un quarantenne residente a Spoleto, che è stato denunciato a piede libero per tentata rapina e porto di oggetti atti ad offendere.