Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Green Pass, Draghi convoca i sindacati. Conte: "Ben venga estensione , è l'ultimo miglio"

  • a
  • a
  • a

Il presidente del Consiglio dei ministri, Mario Draghi, ha convocato per questo pomeriggio a palazzo Chigi i leader di Cgil, Cisl e Uil , Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri. All’incontro, secondo quanto emerge, parteciperanno anche i ministri del lavoro, Andrea Orlando, il ministro della Pa, Renato Brunetta, il ministro della Salute, Roberto Speranza e il ministro dello sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti. Al centro del tavolo, molto probabilmente, il tema del Green pass, alla vigilia del Cdm di domani chiamato ad esprimersi sull’allargamento della platea interessata dall’obbligatorietà del documento. Si va infatti verso una estensione della certificazione verde e, a quanto sembra, l'armonizzazione delle previsioni di legge in un unico decreto, valido sia per il lavoro pubblico che per quello privato. Il tutto dovrebbe partire da metà del prossimo mese, secondo quanto si apprende da fonti governative: i tecnici di Palazzo Chigi dovranno limare alcuni dettagli complessi, perché le varie normative hanno caratteristiche diverse, ma l'intenzione del legislatore è quella di continuare ad estendere l'obbligo di Green Pass per ottenere il completamento della vaccinazione di massa. 

 

 

All'ipotesi di estendere ulteriormente il Green Pass arriva il plauso del leader pentastellato Giuseppe Conte: "La mia idea in merito all’estensione è che dobbiamo compiere l’ultimo miglio per mettere in sicurezza il paese. La campagna vaccinale la dobbiamo completare". ha detto l’ex premier ed oggi guida del Movimento cinque Stelle. "Finora ci siamo affidati al binomio libertà e responsabilità- ha aggiunto Conte -, la mia valutazione è che abbia funzionato molto bene perchè abbiamo un alto numero della popolazione che si è liberamente sottoposta" alla immunizzazione, "ma dobbiamo compiere l’ultimo miglio che ci garantisce una ripartenza economica e sociale definitiva sarà necessaria agire su leve diverse dobbiamo agire su leve diverse".

 

 

"La leva subito disponibile è il Green pass, per cui non ravviso contrarietà a una maggiore diffusione perchè è uno strumento utile per garantire la libertà di circolazione e quindi abbiamo adesso questo strumento a disposizione. Se il governo, sentiti gli esperti scientifici, valuterà che è necessario estenderlo ad altre categorie ben venga" ha concluso il fu Avvocato del popolo.