Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid in Umbria, in 113mila rientrano in classe ma solo il 40% dei 12enni è vaccinato

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Oggi 113 mila studenti umbri rientrano in classe in presenza. Dalle materne fino alle superiori. Con tante incognite in relazione alle norme anti Covid: da quella dei trasporti ai tamponi. Ci sono 86 bus in più con 15 controllori concentrati nelle ore di punta: basteranno per mantenere il riempimento sotto l’80? Ancora: il monitoraggio volontario con i test rapidi copre solo 1.325 studenti di elementari e medie. E’ sufficiente. Sotto agli 11 anni sono gratis, ma dovranno recarsi in farmacia. Potranno essere garantiti i tamponi zero, ossia entro 24 ore a tutti i componenti delle classi dove vi sia un positivo? In caso di negatività, sarebbe l’unico modo per evitare la quarantena. Tra tanti interrogativi un dato è certo: la soglia di copertura vaccinale in alcuni casi è nettamente insufficiente. In base ai dati forniti dalla Regione Umbria, comprensivi delle prenotazioni, c’è una fascia d’età, quella dei dodicenni, che non arriva al 50% per la prima dose. Anzi, supera di poco il 40. Nel dettaglio su 5.316 studenti di seconda media, ne risultano vaccinati 2.134 (dati al 10 agosto) e prenotati solo 36, con una copertura del 40,8%. I tredicenni vanno leggermente meglio: 54,5%. Ma sono lontano dal 60% di obiettivo minimo indicato dal commissario nazionale all’emergenza Francesco Paolo Figliuolo.

Superano la quota i 15enni (66,7%), il 16enni (71,1), i 17enni (71,9) e i 18enni (76). I 19enni sono al 79,2. Sempre in base a questi dati tra vaccinati con almeno il primo ciclo e prenotati nella forbice 12-19 anni siamo al 66,5% di copertura. Ossia 40.665 (40.357 vaccinati e 308 prenotati) su 61.113 totali. Molto più indietro per il ciclo completo: Umbria al 38,04% mentre la media nazionale è del 43,78%. Per la fascia 20-29 (comprensiva gli universitari, che dovranno dotarsi di green pass), copertura al 76,44% prima dose e 65,13 ciclo completo, mentre la media italiana è rispettivamente a 74,79 e 67,20%. Altra incognita: il controllo delle certificazioni verdi per i genitori che accompagneranno gli studenti negli edifici. La piattaforma messa a disposizione del ministero non è stata ancora testata. 


In questo quadro c’è il fattore relativo ai docenti e al personale scolastico non immunizzato: in base all’ultimo report in Umbria sono 2.887, pari al 10,1%. Intanto da ieri in tutti gli hub della regione ci si può vaccinare, muniti di documento, senza prenotazione. La quota di umbri vaccinati con ciclo completo ha raggiunto il 75,32% (581.731), con prima dose siamo all’85,01% (657.215). A fronte di 1.355.904 dosi consegnate ne sono state somministrate 1.218.446. Restano 41.602 prenotazioni. Ci sono 95.856 dosi libere. La media delle iniezioni giornaliere è scesa di nuovo: dalle 5.516 del 10 agosto alle 3.395 riportate ieri dalla sezione statistiche Covid della Regione.