Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lago Trasimeno, emergenza alghe: ok della Regione alla rimozione con mezzi meccanici

  • a
  • a
  • a

Questione alghe al lago Trasimeno: ecco la svolta. Arriva il sì alla rimozione delle macrofite con mezzi meccanici in acqua. La giunta regionale, con la delibera 828 ha autorizzato il Comune di Castiglione del Lago ad effettuare gli interventi di raccolta. Come si legge nel documento istruttorio, il Comune aveva chiesto di intervenire seguendo tre modalità distinte a seconda dell’area. Nella prima modalità, “nelle porzioni dove le macrofite risultano spiaggiate sulla sponda si prevede la rimozione attraverso mezzi meccanici senza entrare in acqua”. Modalità due: “ Lungo la sponda del lungo lago interessata dalla presenza della scogliera, l’operazione verrà effettuata manualmente”.

 

 

Modalità tre: “Nell’area di fronte al lido Arezzo, dove le macrofite risultano spiaggiate sul battente dell’onda a circa 25 m dalla sponda e tra i cordoni di sabbia in tutta l’area paludosa che si è venuta a determinare, si prevede di entrare con i mezzi sull’arenile in parte asciutto. Le modalità operative adottate sono pensate per minimizzare gli spostamenti e per preservare la porzione di sponda interessata da vegetazione tipica delle sponde melmose che si sviluppa nel periodo estivo quando l’acqua del lago si ritira”.

 

Eccola quindi la novità. “Per le motivazioni contenute nel documento istruttorio, la giunta regionale delibera di applicare il dispositivo di cui al comma 5 dell’art. 23 della legge regionale 22 ottobre 2008 n.15 (cioè modificare i divieti di intervento sulle sponde a seguito di condizioni ambientali di carattere eccezionale, e di autorizzare il Comune di Castiglione del Lago ad effettuare gli interventi di raccolta del materiale vegetale in decomposizione risultante dalle operazioni di taglio delle macrofite nell’area del Lido Arezzo e nell’area portuale”. Molto soddisfatto il sindaco di Castiglione del Lago, Matteo Burico. “È il risultato della politica seria. Avevamo già ringraziato la Regione per il lavoro fatto nelle scorse settimane, sia l’assessore Roberto Morroni che i consiglieri regionali del Trasimeno, Eugenio Rondini e Simona Meloni. Questa delibera significa che Castiglione ha lavorato per tutto il Trasimeno. Ancora grazie all’assessore e ai consiglieri”.