Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, pensionato insospettabile denunciato per truffa a negozio di compro oro

  • a
  • a
  • a

L’incredibile vicenda vede protagonista un arzillo signore toscano, il quale cerca di farsi pagare una catenina di metallo come se fosse oro, ma la commessa addetta al negozio, insospettita dal materiale posto in visione, ha tergiversato e nel frattempo ha avvisato la Polizia di Stato.

E' accaduto a Terni dove gli operatori della Squadra Amministrativa della Questura, una volta arrivati sul posto, hanno rintracciato l’autore della truffa, un 79enne di Arezzo che si stava allontanando correndo. Singolare che il vecchietto, una sorta di Arsenio Lupin “in pensione”, elegante, dal dialetto “simpaticamente” toscano, dall’eloquio fluente e dai modi affabili, avesse già truffato per almeno quattro volte lo stesso esercizio, disponendo di oggetti di ottima fattura e tali da apparire effettivamente d’oro anche ad un primo esame con i reagenti di cui dispongono i negozi di compro oro. Ma vi è di più: il nostro Arsenio Lupin, che la Divisione Pasi è riuscita a smascherare, grazie anche alla destrezza della commessa, che con uno stratagemma è riuscito a distrarlo, compiacendosi per l’eleganza, così riuscendo ad avvertire la Polizia di Stato.

L'uomo martedì 7 settembre era “in trasferta”, dato che risulta dedito a commettere truffe di questo tipo in ogni dove tra cui: Arezzo, Torino, Padova, La Spezia, Mantova. Perugia, Livorno e Parma. Se fosse riuscito nell’intento avrebbe truffato per un valore di circa 300 mila euro. La vicenda giudiziaria si è conclusa con la denuncia a piede libero dell’anziano “Arsenio Lupin”. Dopo la denuncia della Divisione Amministrativa, la Divisione Anticrimine ha provveduto ad emettere un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Terni per tre anni, a firma del questore Bruno Failla. L'anziano è assistito dall'avvocato Francesco Sconocchia. E non si esclude che possano venire alla luce altre truffe sempre con la stessa tecnica. Le indagini della polizia a Terni sono ancora in corso.