Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, sinergia e collaborazione per gli Avanti Tutta Days: "Siamo operai di un grande cantiere"

  • a
  • a
  • a

Siamo tutti operai di un grande cantiere”. Federico Cenci, alla conferenza stampa di presentazione degli Avanti tutta Days che si è tenuta ieri mattina, indossava un caschetto di protezione giallo, di quelli che si trovano nei cantieri. Sinergia e collaborazione sono infatti due cose fondamentali in eventi come questi e in situazioni simili. Da venerdì 10 a domenica 12 settembre, al Barton Park di Perugia, andrà in scena la nona edizione dell’evento voluto da Leonardo Cenci come festa di sport e di socialità. Un’edizione che durerà un giorno in più rispetto al solito e che “fa un salto di qualità importantissimo - ha detto Federico Cenci di Avanti tutta onlus - rafforzando la propria identità di bene e di solidarietà, intrecciando proficue relazioni con radicate realtà locali che, come Avanti tutta, sono impegnate per lavorare per il bene dei cittadini. La malattia, in particolare quella oncologica, vuole avere il massimo della nostra attenzione. Io con questo caschetto voglio abbracciare tutti, perché siamo operai di un cantiere che esprime cose belle nonostante le difficoltà”.

 

 

Saranno quasi 100 gli stand e le associazioni presenti al Barton Park il prossimo fine settimana, e in ognuno di questi sarà possibile effettuare una donazione. Il ricavato servirà per il progetto di riqualificazione della sala d’attesa del day hospital di Oncologia medica dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. “Federico è venuto da me dicendomi che ad Avanti tutta sarebbe piaciuto migliorare questa sala d’attesa, facendosi carico dei costi e dell’organizzazione - ha commentato Marcello Giannico, direttore dell’Azienda ospedaliera di Perugia - Nella mia carriera non mi era mai capitato che ci fossero realtà che mi chiedessero di farsi carico di riqualificare aree dell’ospedale. Ecco, per fare un buon sistema sanitario la sinergia è importante”. La riqualificazione cambierà la conformazione dell’area, aumentando gli spazi e agendo sul comfort dei tempi di attesa. Al progetto collabora anche l’Istituto San Francesco. Ma ieri mattina sono state tante le personalità intervenute. A partire dalla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei. “Ho conosciuto Leonardo e tra di noi c’è stata subito grande sintonia. Avanti tutta mette al centro la persona, la cura e la prevenzione; con uno spirito di squadra che ci dovrebbe animare tutti. Il messaggio di Leo è attuale, come se fosse ancora presente. La sua energia, oggi trasferita in questo lavoro dell’associazione, è straordinaria. È come se lo avessi qui al mio fianco a darmi forza e coraggio”.

 

 

“Leonardo ha piantato i semi di questa pianta che è sbocciata e sta dando i suoi i frutti - ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Perugia, Edi Cicchi - Dobbiamo ringraziare Federico: sta mettendo tanta forza e passione per portare avanti questa realtà. Unire sport, salute e solidarietà è la chiave vincente, e credo sia anche merito di Federico”. Oltre a Cicchi, presente anche Clara Pastorelli, assessore allo Sport. “Il messaggio è sempre quello di unire e di fare gruppo. Si tiene alta l’attenzione sullo sport, che fa bene a tutti, grandi e piccini, anche come strumento di prevenzione”. Presenti anche la Polizia postale, Matteo Bragone per il Barton Park, le professoresse Ciancaleoni e Arcangeli per l’Istituto don Bosco, che sarà responsabile del cooking show durante gli Avanti tutta Days. E ancora le farmacie comunali di Perugia e Jean Luc Bertoni, che ha sottolineato come spesso “i nostri limiti sono solo mentali. Basti guardare alle Paralimpiadi in corso questi giorni. Leonardo ci ha insegnato a sognare”.