Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, via al confronto tra sindacati e azienda per evitare il taglio di 20 posti di lavoro all'Ilserv

  • a
  • a
  • a

Dal primo ottobre il contratto di appalto del Metal Recovery, all’interno del servizio del trattamento delle scorie di Ast, passerà da Ilserv a Tapojärvi Oy. Resta da chiarire la delicata questione legata al passaggio del personale. Gli occupati erano 34 lavoratori, di cui 30 operai e quattro impiegati, ma nelle scorse settimane sette maestranze sono state assorbite dalla multinazionale finlandese.

Giovedì 26 agosto è previsto un incontro tra i segretari territoriali di Fim Cisl, Fiom Cgil, Fismic e i delegati della Rappresentanza sindacale unitaria, Rsu, per conoscere dal management di Tapojärvi Oy, quanti lavoratori saranno assorbiti, ma dai rumors si prevede che a cambiare casacca saranno sei o sette. Venerdì 27 agosto è invece in calendario un incontro tra i sindacati, le Rsu e i rappresentanti di Ilserv per trovare una soluzione per i restanti lavoratori, alcuni dei quali potrebbero non essere trasferiti. In totale gli esuberi dovrebbero attestarsi entro un massimo di 20. E dovranno essere ricollocati. Per il sindacato il passaggio di appalto non doveva prevedere esuberi di personale diretto e indiretto, e in un recente incontro presso la Biblioteca centrale in un faccia a faccia tra il responsabile del personale Alessandro Rusciano, il direttore di stabilimento Dimitri Menecali e i segretari territoriali di Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm Uil, Fismic, Ugl e Usb, Ast si era impegnata a costruire le opportunità necessarie a tutelare gli attuali livelli occupazionali. Nell’incontro di lunedì 23 agosto tra i rappresentanti di Ilserv e di Fim, Fiom, Fismic e i delegati sono emersi problemi che andranno risolti nelle prossime ore.

Le segreterie sindacali della Uilm di Terni, Ugl Metalmeccanici e Usb, escluse, come da prassi, dall’incontro non avendo una propria rappresentanza nella Rsu, fanno sapere che ora tutti i lavoratori interessati devono trovare una collocazione sana e non provvisoria e che garantisca loro una continuità per dare stabilità agli stessi. Uilm,Ugl Metàlmeccanici e Usb ribadiscono “l’importanza della continuità dell’appalto e la certezza che questo non perda di efficacia con la volontà, da parte di Tapojärvi Oy, di non garantire il completo assorbimento di tutte le maestranze dell’appalto precedente”.